domenica, 22 Set, 2019 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

Aglianico del Vulture Spumante DOC

0

L’Aglianico del Vulture è conosciuto quasi esclusivamente come vino rosso fermo. In realtà il disciplinare prevede anche la tipologia Aglianico del Vulture Spumante. In questa versione il vino si presenta con maggiori doti di freschezza: è reso brioso dalle bollicine rosse che sprigionano note profumate di lampone, fragola e ciliegia. L’Aglianico è il vitigno principe della Basilicata. Non c’è dunque da stupirsi se viene proposto come base di vini fermi strutturati, spumanti freschi e passiti dolci.
Il vitigno è presente in Basilicata da secoli: fu portato in Italia dai Greci intorno all’VIII secolo a.C. Fino a poco tempo fa il vino che produceva era utilizzato principalmente come vino da taglio per correggere vini dal colore scarico o con poco corpo. Era ritenuto grezzo e dotato di eccessiva acidità. Molti viticoltori, però, hanno cominciato a produrre vini di maggiore grazia e armonia permettendo all’Aglianico del Vulture di raggiungere livelli qualitativi di indubbio interesse. Si tratta di un vino che alla potenza ha saputo coniugare armonia ed equilibrio. È prodotto con uve allevate sui pendii dell’omonimo vulcano, inattivo dalla fine del secolo scorso.

TEMPERATURA DI SERVIZIO:8-10 °C
ORIGINE:Italia
Tutti i vini spumanti: Basilicata

ABBINAMENTI:
primi piatti della tradizione lucana, carni rosse e bianche, salumi, pecorino di Filiano, canestrato di Moliterno, caciocavallo podalico.