sabato, 14 Dic, 2019 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

Al Suor Orsola Benincasa si discute di mafie e corruzioni

0

Un’integrazione di saperi al servizio della ricerca su mafie e corruzione. Prosegue con questo obiettivo la rassegna di incontri “Un libro al mese” ideata dal Centro di Ricerca ReS Incorrupta dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli. “Le nuove frontiere del crimine” è il tema del quarto ciclo di una rassegna (liberamente aperta a tutti) che unisce le attività didattiche delle tre Facoltà del Suor Orsola (Giurisprudenza, Lettere e Scienze della Formazione) nel tentativo di analizzare la letteratura sui temi criminali sotto diverse angolazioni ed a beneficio di diversi interventi professionali: dall’ambito psicologico a quello criminologico, dall’ambito educativo a quello giurisdizionale.

 

Il primo appuntamento: Raffaele Cantone e Enrico Carloni

Appuntamento inaugurale dell’edizione 2019 di “Un libro al mese” lunedì 18 Marzo alle 10.30 nella Biblioteca Pagliara del Suor Orsola con al centro della discussione il volume “Corruzione e Anticorruzione. Dieci Lezioni” (Feltrinelli Editore) scritto, ricostruendo il loro lavoro all’Autorità Nazionale Anti Corruzione, dal magistrato Raffaele Cantone e dal giurista Enrico Carloni, professore di Diritto amministrativo all’Università di Perugia.

Ne discuteranno, insieme con gli autori, Lucio d’Alessandro, Rettore dell’Università Suor Orsola Benincasa, Aldo Sandulli, preside della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università Suor Orsola Benincasa e direttore del Centro di Ricerca ReS Incorrupta,Giuliano Balbi, professore ordinario di Diritto penale all’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, Vincenzo Omaggio, professore ordinario di Filosofia del diritto al Suor Orsola e Isaia Sales, segretario scientifico del Centro di Ricerca ReS Incorrupta e docente di Storia delle Mafie al Suor Orsola.

“Negli ultimi decenni in Italia la lotta alla corruzione si è intensificata, dotandosi di strumenti capaci di analisi sempre più approfondite. Il fenomeno è stato compreso nella sua complessità. Non più come un semplice accordo privato, ma come un sistema tentacolare che coinvolge le imprese, la politica e le organizzazioni criminali”.  Per queste ragioni, come spiegano nel volume, Raffaele Cantone ed Enrico Carloni sanno che per combattere la corruzione il codice penale non basta: “le sanzioni non sono sufficienti se non sono accompagnate da un insieme di regole che impedisca preventivamente questi eventi delittuosi”. E allora in dieci lezioni capaci di rendere accessibili i linguaggi delle autorità amministrative, pur mantenendo la necessaria accuratezza, Cantone e Carloni spiegano in cosa consiste l’attività di contrasto alla corruzione e quali sono gli errori da correggere per non essere più vittime di un sistema spietato e pervasivo.

La Mafia è buona! e NA K14314. Le strade della Méhari di Giancarlo Siani

Il quarto ciclo di “Un libro al mese” proseguirà sempre nelle aule della sede centrale dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli mercoledì 10 Aprile alle 15 con un dibattito su “Le nuove frontiere della criminalità organizzata” in occasione della presentazione del volume di Catello Maresca e Paolo Chiariello “La Mafia è buona!” (Rogiosi Editore) e giovedì 9 Maggio alle 15 con una riflessione su “Le nuove frontiere del giornalismo d’inchiesta” in occasione della presentazione del volume di Paolo Miggiano “NA K14314. Le strade della Méhari di Giancarlo Siani” (Alessandro Polidoro Editore).

Programma completo degli incontri su www.unisob.na.it/eventi

L’Espresso napoletano è una rivista di arte e cultura che racconta il bello e il buono della Campania. Nella sua versione cartacea, in edicola ogni mese, si ritrova una particolare attenzione alle tradizioni del popolo partenopeo, nel tentativo di contribuire alla loro salvaguardia e valorizzazione. Per chiedere l'abbonamento alla rivista: info@rogiosi.it 0815564086