Apertura straordinaria dell’ipogeo di Sant’Anna dei Lombardi

Commenta

Finalmente sarà visitabile il suggestivo ipogeo di Sant’Anna dei Lombardi, chiesa fondata nel 1411 e acquisita agli inizi dell’Ottocento dall’Arciconfraternita dei Lombardi. Un luogo misterioso da esplorare, che arricchisce la Napoli sotterranea Sacra e ancora sconosciuta, piena di tesori custoditi dal ventre dell’imponente patrimonio ecclesiastico e delle Arciconfraternite della città. Alla visita della monumentale chiesa si aggiunge, dunque, la discesa posta al di sotto del coro, che conduce alla Cripta degli Abati, composta da sedili di pietra per il processo di ‘scolatura’, al di sopra dei quali sono state ritrovate teche con i resti mortali di personaggi illustri. 

ipogeo

L’Ipogeo racchiude inoltre un mistero: sono diverse le fonti che suggeriscono la presenza delle spoglie del marchese Bernardo Tanucci, uomo di fiducia del re di Napoli Carlo di Borbone e di suo figlio Ferdinando IV, all’interno della Terrasanta, seconda cavità accessibile attraverso un pozzo profondo circa 15 metri e non ancora visitabile, posto al di sotto del primo, che prende il nome dalla terra di Palestina, sparsa anticamente. 

ipogeo

Si è impegnato a restituire alla città questo tesoro nascosto il Comitato di Gestione delle Arciconfraternite Commissariate, presieduto dal Sac. Salvatore Fratellanza, il quale dichiara: “il nostro scopo è valorizzare gli oratori della città, con i relativi ipogei ove presenti, riaprendoli nel minor tempo possibile, in modo da arrivare a costituire una rete tra le diverse realtà”.

ipogeo

Il percorso Museale del Complesso di Sant’Anna dei Lombardi è visitabile dal lunedì al sabato dalle 9:30 alle 18:30, domenica solo su prenotazione per gruppi. L’Ipogeo sarà aperto sabato 22 e 29 dicembre. Per il mese di gennaio il calendario, in aggiornamento, è consultabile sulle pagine social del Complesso e della Cooperativa ParteNeapolis che cura le attività culturali all’interno del Complesso, tra le quali si annoverano visite guidate, aperture straordinarie e laboratori didattici con le scuole.