giovedì, 22 Ago, 2019 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

Bagno Elena, emozioni sotto le stelle per “Pino Daniele Opera”

0

Luna piena, cielo di un blu intenso, mare in leggero movimento: uno scenario da favola quello del Bagno Elena, nel cuore della collina di Posillipo, dove la sera del 26 giugno si è svolto il concerto Pino Daniele Opera, organizzato dall’Associazione Arti e Mestieri. Centinaia di persone sono accorse, accomodandosi tra la spiaggia e il pontile, per ascoltare le canzoni del ‘Lazzaro Felice’ rivisitate da Michele Simonelli accompagnato dal maestro Paolo Raffone.

rosario bianco michele simonelli paolo raffone

Ad aprire la serata Alessia Ciccone, seguita da due giovani promesse della musica, Carolina Fimmanò e Manuela Portogallo; come ha dichiarato Rosario Bianco, fondatore dell’Associazione, che ha presentato l’evento, “il loro coinvolgimento rientra in pieno nella mission di Arti e Mestieri, che consiste nell’offrire l’opportunità di realizzare sogni, creando un proprio percorso professionale, non solo ai ragazzi in condizioni di disagio socio-economico, ma anche a tutti coloro che abbiano davvero voglia di rimboccarsi le maniche e mettersi in gioco per il raggiungimento di un obiettivo”.

associazione arti e mestieri

Sul palcoscenico allestito sul pontile, in un’atmosfera da sogno, ad accompagnare Michele Simonelli e sotto la direzione di Paolo Raffone, altre figure di rilievo della musica partenopea, da Donatella Brighel a Roberto Giangrande, da Rosario Jermano ad Antonio Onorato, Ernesto Vitolo e Marco Zurzolo, solo per citarne alcuni. Un concerto sotto le stelle nel quale le ammalianti sonorità dei testi del compianto cantautore, che ha fatto la storia della musica della nostra città, hanno affascinato il folto pubblico entusiasta.

pino daniele opera

Si diffondevano così, accompagnate dal rumore delle onde, le note di E po’ che fa, Anna verrà, Maggio se ne va, Senza ‘e te, Nun ce sta piacere, Che ore sò, Chi tene ‘o mare, Saglie saglie, Suonno d’ajere, Sicily, Gesù Gesù, Alleria, Voglio di più, tutti brani contenuti nel disco Pino Daniele Opera, prodotto da Jonathan Goldsmith, omaggio a Pino Daniele realizzato da Michele Simonelli e Paolo Raffone [del progetto abbiamo parlato nel numero di maggio de l’Espresso napoletano, ndr]. In tutti i presenti, la voglia di rendere omaggio al ‘Lazzaro Felice’, e nello stesso tempo di trascorrere una serata piacevole tra amici in un luogo che pur essendo in città, sembra lontanissimo dal caos della metropoli.

michele simonelli

L’Associazione Arti e Mestieri, che ha organizzato la serata, e alla quale è andato il ricavato della vendita dei biglietti per la stessa, è un ente senza scopo di lucro nato nel dicembre 2017 da un’idea di Rosario Bianco, patron di Rogiosi editore, del magistrato Catello Maresca, Sostituto Procuratore della Repubblica, e di Danilo Iervolino, con il supporto della Fondazione F.I.R.S.T. (Frontiere Internazionali di Ricerca Scientifica e Tecnologica). L’obiettivo dell’Associazione, che in pochi mesi di attività ha già avviato diversi corsi di formazione professionale (da quelli per pizzaioli a quello di giornalismo e a quello di arte presepiale), è quello di recuperare le antiche tradizioni manifatturiere partenopee, formando e avviando al lavoro soprattutto giovani provenienti da famiglie che vivono in condizioni di disagio socio-economico.

pino daniele opera

Il successo della serata è stato frutto di un’organizzazione che ha profuso il massimo impegno, oltre che della bravura degli artisti che si sono esibiti e della bellezza della location, lo scenario ideale per sognare in musica.