Boom di turisti a Napoli nelle festività di Pasqua

Commenta

I dati riportati all’indomani delle feste hanno sancito quali sono state  le città italiane più visitate ed apprezzate. Tra le prime compare, nuovamente, la città partenopea, che continua un trend iniziato già da qualche anno e grazie al quale, durante le festività e ponti, è stato possibile vedere maree di turisti “invadere” le incantevoli strade e stradine di Napoli.

A confermare ciò vi sono anche i dati provenienti dagli hotel: 98% di camere prenotate durante la Pasqua, in Città e dintorni.

Per chi non ha fatto in tempo è stato impossibile prenotare un alloggio anche tramite i  siti preposti come Booking o trivago, anche loro sold out nel capoluogo campano.

Neanche il timore del maltempo, che alla fine per fortuna non ha rovinato tutto, ha fermato l’ondata di persone curiose di visitare le attrazioni napoletane.

Ottimi anche i numeri di altre località campane come Caserta, Positano, Capri, Sorrento e la sorprendente Procida, gettonatissima in questo periodo. In calo invece Ischia, che ha registrato prenotazioni di poco sopra al 50 %.

Sembra ormai lontano quel 2011 in cui la nostra bellissima città versava nel degrado a causa dell’emergenza rifiuti che scatenò un contraccolpo anche sul turismo e sull’economia locale.
Per fortuna Napoli, nonostante tanti altri problemi che continuano a rimanere irrisolti, è riuscita  a riappropriarsi di quel ruolo di leader nel settore turistico che da sempre le appartiene.
E non potrebbe essere altrimenti date le meraviglie che la contraddistinguono, che però troppo spesso non vengono valorizzate come dovrebbero.

 

Tag:, , ,