venerdì, 20 Set, 2019 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

Calamarata

0

La pasta corta trova la sua massima espressione nella cucina quando si impregna del condimento e soprattutto quando, in alcuni formati, si insinua nelle sue forme. La calamarata è un formato che, con i frutti di mare o i calamari, da il meglio nascondendo dentro di se il piacere del condimento come se fosse un ripieno.

Vi propono la calamarata con sugo di calamari in un perfetto abbinamento tra forme e sapori di stampa fortemente napoletano. Da gustare con l’accompagnamento di un bicchiere di vino rosso locale come il Piedirosso.

Ingredienti per 4 persone

400 gr di pasta calamarata
500 g di calamari piccoli
250 g di pomodorini
1 bicchiere di vino bianco secco
aglio, peperoncino, prezzemolo, olio d’oliva e sale q.b.

Preparazione

Pulite i calamari. Lavateli per bene e tagliateli ad anelli aiutandovi con le forbici, mentre i tentacoli li tagliate a pezzetti.
In una padella con olio d’oliva fate imbiondire uno spicchio d’aglio aggiungendovi un pezzo di peperoncino. Appena l’aglio si è colorito aggiungetevi i calamari. Fateli rosolare a fuoco vivo, poi aggiungete il vino e fatelo evaporare completamente. A questo punto aggiungete i pomodorini, salate e coprite, per una cottura a fuoco medio/basso di circa 20 minuti.
Nel frattempo mettete l’acqua sul fuoco, portatela ad ebollizione e colate la pasta. Scolatela ancora al dente, e versatela nella padella contenente i calamari. Fate saltare il tutto per qualche minuto. Servite il piatto caldo, per guarnire aggiungete del prezzemolo.