“Come pioggia”, il nuovo singolo di Anna Capasso

Commenta

In rotazione su tutti i principali digitalstore il nuovo singolo dell’imminente progetto discografico in uscita ad ottobre. Prodotto da Massimo D’Ambra su etichetta Clapo Music e distribuito da Believe Digital (Marechiaro ed.), “Come pioggia”, scritto a quattro mani con M. Petruzziello, racconta la storia di una rivincita rispetto alla vita, dell’ immensa voglia di viverla e difenderla a denti stretti. La cantautrice Anna Capasso, già apprezzata attrice per il cinema e il teatro, sembra voler cambiare rotta affidando nuovamente alla musica la sua storia attraverso la sua potente vocalità espressiva.

anna capasso

Un’artista a 360° che sin da bambina, accanto alla passione per il canto, ha coltivato sogni e studi, scuole e corsi di perfezionamento che pian piano hanno trasformato quei desideri nella sua vita di oggi. Un disco che, a sua detta, parlerà della vita e dei suoi risvolti sentimentali, aspetto questo non poi così distante dal suo incessante impegno umanitario a favore dei più deboli, che lei conduce con passione da anni. Una tratto di vita, quello raccontato nel singolo d’anticipazione dell’album, che ha fortemente segnato la sua vita all’improvviso, poi, la luce, quella della risoluzione, della salvezza. Come pioggia, nato così sotto una buona stella, sembra restituire una svolta nella sua carriera contraddistinta già da numerosi successi.

anna capasso

“In effetti il mio percorso artistico parte proprio dal canto. Avevo otto anni quando fui “folgorata” da questa passione. Ricordo – racconta la Capasso – che in casa dei miei nonni paterni ad Aversa riunivo l’intera famiglia nel salone e, tutti in cerchio, ascoltavano la mia esibizione. Poi, nel tempo – oltre che quella di recitazione – ho frequentato anche la scuola di canto presso l’Accademia del Teatro Bellini prima di affacciarmi al palcoscenico del Festival di Sanremo dove – attraverso l’Accademia – sono giunta in tante occasioni finalista per la categoria “Giovani”. La prima volta, ricordo, fu a tredici anni.

anna capasso

Sono iscritta alla Siae anche come autrice e, d’intesa con un affiatato gruppo di lavoro capitanato dal producer Massimo D’Ambra, abbiamo deciso di realizzare un lavoro discografico. Poi verso i sedici anni sono entrata nel mondo del teatro e del cinema, irrobustendo non poco la mia crescita artistica. In questo momento, piuttosto magico per me, sto affiancando all’impegno dell’ uscita del disco anche nuove proposte teatrali che sto valutando. Devo ammettere che non ho mai tralasciato alcun settore dello spettacolo confrontandomi sempre con ognuno di esso, ogni volta con la stessa emozione della prima. Anche questa volta, e non svelo nulla per non sciupare la sorpresa, ho giocato con la mia voce ma attraverso nuove sperimentazioni e nuove sonorità”.

Tag:, ,