Con Brick 4 Kidz la scuola diventa divertente davvero!

Commenta

Tra i protagonisti della Convention Nazionale dedicata al mondo della Scuola c’è Bricks 4 Kidz, realtà specializzata nell’insegnamento delle discipline S.T.E.A.M. (Scienza, Tecnologia, Ingegneria, Arte e Matematica), tramite l’impiego di speciali moduli di mattoncini Lego.

Dal 10 al 12 ottobre, Città della Scienza apre i suoi spazi a una tre giorni promossa dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, da Città della Scienza, dall’Assessorato all’Istruzione della Regione Campania e dall’USR per la Campania.

Oltre a presentare il suo innovativo metodo didattico che fino a oggi ha raggiunto oltre 10.000 bambini in tutta Italia, Bricks 4 Kidz terrà un workshop, l’11 ottobre, sull’insegnamento delle tabelline e delle scienze con i Lego.

“Napoli è una delle prime città in cui l’azienda ha deciso di aprire un proprio centro educativo: la Regione Campania, che dedica grande attenzione agli investimenti in Ricerca e Innovazione, riveste un ruolo di primo piano nella diffusione del metodo Bricks 4 Kidz in Italia. Sostenendo questa importante tre-giorni sulle S.T.E.A.M., Bricks 4 Kidz desidera mettere l’accento sull’importanza del metodo esperienziale per insegnare queste materie fin dalla prima infanzia. Un approccio “hands-on” è infatti fondamentale per stimolare nei bambini l’interesse e l’amore per le materie scientifiche, per migliorare il senso critico e le capacità di risoluzione dei problemi” – afferma Cinzia Loiodice, Country Manager di Bricks 4 Kidz Italia – “Crediamo che questa manifestazione sia un importante appuntamento per fissare lo stato dell’arte della scuola italiana che dedica sempre più attenzione alle materie S.T.E.A.M., contribuendo a definire quelle competenze che facilitano l’ingresso nel mercato del lavoro”.

La missione della tre giorni è proprio quella di riunire persone, idee, pratiche e tecnologie per permettere a educatori e studenti di realizzare il loro potenziale, e Bricks 4 Kidz desidera portare al dibattito un contributo effettivo, forte anche dell’esperienza nella didattica acquisita a livello internazionale.

Tag:, , ,