domenica, 08 Dic, 2019 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

Fortunato Cerlino ospite di Napoli Città Libro: “Nel mio romanzo è nascosta una favola”

0

Sul piccolo schermo ha interpretato un pericoloso boss della camorra, ma Fortunato Cerlino è un uomo che crede nelle favole. Lo abbiamo incontrato in occasione di Napoli Città Libro – Salone del Libro e dell’Editoria a Napoli, durante il quale ha presentato il suo romanzo “Se vuoi vivere felice” (Einaudi Editore).

fortunato cerlino napolicittàlibro

Oggi presenti il tuo libro in occasione di “Napoli Città Libro”. Che significato ha questa manifestazione per la città di Napoli?
Ha un significato meraviglioso. “Napoli Città Libro” è proprio il titolo giusto per questo festival perché Napoli è “‘nu libro”, anzi è un miliardo di libri. Napoli è una città capitale del mondo perché è piena di storia universale. Quindi sono molto felice di questa iniziativa, che tra l’altro mi hanno detto che stia andando molto bene. Sono venute tante persone e questo mi rende molto felice.

fortunato cerlino napolicittàlibro

Parlaci un po’ del tuo libro.
“Se vuoi vivere felice” è la storia di un bambino che nasce in provincia, una provincia che si chiamava “O’ Far West”, di Pianura. La storia di un bambino che lotta affinché il suo sogno emerga, che si salva grazie alla fantasia. E’ un urlo, un’urgenza pazzesca per dire a se stesso, e quindi a chi lo leggerà, che i sogni si possono realizzare. Ci vuole fatica, bisogna crederci, non mollare. Io penso che la più grande letteratura in assoluto siano le favole, perché sono molto più concrete di tutto il resto. In questo libro è nascosta una favola.

fortunato cerlino napolicittàlibro

Oggi sei qui in versione di autore. Che cosa ti ha spinto a prendere un foglio e una penna e cominciare a scrivere?
Lo faccio da sempre. E’ stato il mio primo istinto creativo, un bisogno fondamentale. Questo libro prende le mosse da un quaderno che avevo scritto a 10 anni, quindi ho sempre scritto… ho scritto anche per il teatro e ancora adesso quando ci sono delle cose che non capisco, che devo interpretare, scrivo. La scrittura è un luogo intimo impagabile. 

fortunato cerlino napolicittàlibro

Facciamo un passo indietro. Come ha cambiato la tua vita il ruolo che hai interpretato in Gomorra? 
L’ha cambiata in meglio, perché è stata un’opportunità straordinaria. E’ una serie che ha avuto un grandissimo successo. Sono orgoglioso e felice di questa esperienza.