Gilbert & George nella Galleria di Alfonso Artiaco

Commenta

Napoli dagli anni ’70-’80 è un luogo di riferimento dell’arte contemporanea internazionale. È in questo contesto che collochiamo la nascita della Galleria Alfonso Artiaco che aprì l’omonima galleria nel 1986 a Pozzuoli, dopo aver comprato, da giovanissimo e con grandi sforzi economici, un’opera di Sol Lewitt. Da subito la galleria ha perseguito un programma internazionale che, in più di trent’anni di attività, è stato ampiamente apprezzato e riconosciuto in tutto il mondo.

galleria

Nel 2003 fu inaugurato il primo spazio a Napoli in Piazza dei Martiri negli spazi di Lucio Amelio. In seguito la galleria si è spostata a Palazzo de Sangro di Napoli in Piazzetta Nilo 7, nel cuore del centro storico. Negli anni, Artiaco ha dedicato particolare attenzione all’arte concettuale, al minimalismo, all’arte povera, senza perdere di vista le giovani proposte nazionali e internazionali tra cui Carlo Alfano, Alighiero Boetti, Joseph Beuys, Sandro Chia, Enzo Cucchi, Luciano Fabro, Jannis Kounellis, Nino Longobardi, Michelangelo Pistoletto, Mario Schifano, Andy Warhol.

galleria

Dal suo spostamento a Napoli, la galleria ha collaborato negli anni con le istituzioni – dalla mostra di Gilbert & George “New testamental Pictures”, al Museo di Capodimonte nel 1998; a “Napoli Anno Zero. Qui e Ora”, nel 2002-2003 a Castel Sant’Elmo; all’esposizione della collezione personale di Alfonso Artiaco al Palacio de Sàstago a Saragozza, nel 2005; alla mostra “Dedica 1986 – 2006 Vent’anni della galleria Alfonso Artiaco” al Pan – Palazzo delle Arti Napoli nel 2006-2007, sempre in occasione del ventesimo anniversario della galleria; e all’esposizione di Albert Oehlen al Museo di Capodimonte, nel 2009.

galleria

Nel 2016 la galleria Alfonso Artiaco ha celebrato i trent’anni di attività con una mostra collettiva negli spazi di Piazzetta Nilo, con opere selezionate di quaranta artisti, site-specific o mai esposte prima. Tra gli artisti con cui Alfonso Artiaco ha ormai un rapporto fisso e privilegiato rientrano anche gli inglesi Gilbert & George – esponenti dell’arte contemporanea a livello mondiale a partire dai loro esordi negli anni ‘70 – che in Italia ormai da anni espongono solo a Napoli. In tutta Europa, G&G espongono solo in sei gallerie. Ancora più ghiotta, quindi, l’occasione di andare a vedere la loro nuova serie “THE BEARD PICTURES in onore del 50° anniversario del loro sodalizio artistico.

galleria

Per la loro quarta personale alla Galleria Alfonso Artiaco (le precedenti nel 2009, 2011 e 2012), gli artisti – venuti a Napoli per un affollatissimo vernissage – espongono ben ventuno lavori del recente ciclo dalle diverse dimensioni fino ad opere monumentali. Le THE BEARD PICTURES raccontano un mondo privo di ragione, nel quale la negoziazione non esiste più. Al centro la “art for all”, alla base del loro sodalizio artistico che mira a produrre un’arte di forte impatto comunicativo e soprattutto alla portata di tutti che indaga, ancora una volta, il Contemporaneo, in tutte le sue dimostrazioni. Da visitare assolutamente. Per gli amanti dell’arte contemporanea, e non.

Tag:, , , , , ,