mercoledì, 11 Dic, 2019 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

Il ciclo dei concerti “La forza del dialogo” al Ridotto del Mercadante

0

Parte martedì 19 novembre, alle 21, al Ridotto del Mercadante, la serie di concerti promossi dall’Ensemble Dissonanzen dedicati al tema La forza del dialogo. In scena, nella sala al primo piano del Teatro Mercadante, due solisti d’eccezione, per doti e originalità, quali il violencellista Michele Marco Rossi e il fisarmonicista Francesco Gesualdi, che in un’ora e trenta proporranno, in set separati, il recital Li Duo Soli 2, un format che apre una nuova prospettiva sul recital solistico. Con strumenti che raramente si trovano da soli sul palco, ma che dalla creazione contemporanea hanno ricevuto nuova linfa per i rispettivi repertori, ascolteremo “prime esecuzioni assolute” e “partiture dedicate”, con composizioni di Corrado, Perocco, Fedele, Cardini, Lenzi, Galante, Agostini, Gesualdi.

Mercoledì 20 novembre, sempre al Ridotto e sempre alle 21.00, il ciclo prosegue con l’Ensemble Dissonanzen con il concerto dal titolo Omaggio a Luciano Berio. Un concerto della durata di un’ora che prevede le esecuzione di O King, storico lavoro dell’autore dedicato al grande Martin Luther King, del brano per voce e quintetto Quattro Canzoni popolari, opera giovanile di Berio, fino alla storica Sequenza I per flauto. Completano il programma i brani provenienti dal mondo americano a cui Berio fu artisticamente legato: Five, per cinque strumenti, di John Cage, e Party Pieces, di Cage, Cowell, Harrison, Thomson, composto secondo la tecnica del “cadavre exquis”, gioco/metodo legato alla creatività del movimento surrealista. In scena i musicisti Tommaso Rossi, flauto, Francesco Filisdeo, clarinetto, Francesco Solombrino, violino, Manuela Albano, violoncello, Ciro Longobardi, pianoforte.

Con questo ciclo, l’Ensemble Dissonanzen continua la sua attività in collaborazione con la Siae, progetto Siae Classici di oggi. Dopo una prima parte svoltasi lo scorso inverno, l’Ensemble propone adesso una serie di quattro concerti dedicati al tema del dialogo, che è alla base del fare musica. Dialogo inteso nell’accezione più ampia di scambio: tra persone e espressioni artistiche, vicine e lontane, di osmosi ma anche di collisione, secondo una logica che ha caratterizzato l’attività ormai venticinquennale del gruppo.

Per questa seconda serie di concerti, Dissonanzen si avvale della collaborazione del Teatro Stabile di Napoli–Teatro Nazionale, dell’Istituto Universitario l’Orientale, del Liceo Coreutico Boccioni-Palizzi, e del patrocinio morale del Comune di Napoli, della Città Metropolitana e dell’Istituto Cervantes.

Info: www. teatrostabilenapoli.it; www. dissonanzen.it;
Biglietteria: tel. 081.5513396 | e.mail: biglietteria@ teatrostabilenapoli.it

Ingressi: 10€ intero; 7€ ridotto

In copertina: Ensemble Dissonanzen. L’immagine è stata concessa dal Capo Ufficio Stampa del Teatro Mercadante Sergio Marra.

L’Espresso napoletano è una rivista di arte e cultura che racconta il bello e il buono della Campania. Nella sua versione cartacea, in edicola ogni mese, si ritrova una particolare attenzione alle tradizioni del popolo partenopeo, nel tentativo di contribuire alla loro salvaguardia e valorizzazione. Per chiedere l'abbonamento alla rivista: info@rogiosi.it 0815564086