Il concerto di Savina Yannatou, in un’antica chiesa di Napoli

Commenta

La talentuosa Savina Yannatou, cantante e artista greca, presenterà, nel suggestivo scenario di una chiesa monumentale del XIV secolo, lo spettacolo Virgin Maries of the World, selezione di canzoni popolari sulla Passione e sulla Resurrezione provenienti dall’area mediterranea, ma anche dall’Africa, dal Sudamerica, dai Caraibi. Pur avendo un’ispirazione prettamente sacra, la loro fusione con le tradizioni pre-cristiane e con gli antichi rituali profani, dà origine a un suono di grande fascino. Il concerto si terrà venerdì 7 dicembre, alle ore 20.00, alla Chiesa di Santa Maria Donnaregina Vecchia (Largo Donnaregina, 1 – Napoli) e con esso prende il via la rassegna SACRO SUD – Anime Salve, diretta da Enzo Avitabile. 

Savina Yannatou

SACRO SUD – Anime Salve rientra nel più ampio progetto Musica del Sud: identita’ e rivoluzioneideato e curato dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli e finanziato dalla Regione Campania a valere sul Programma operativo complementare (POC) 2014-2020 – piano strategico regionale per la cultura e i beni culturali – programmazione 2018, un programma di eventi ricco e articolato lungo tutto il periodo delle festività natalizie e che sara’ illustrato nel dettaglio in conferenza stampa a Palazzo San Giacomo venerdì 7 alle 12.00.

Savina Yannatou

Le melodie, i ritmi, le liriche di pezzi di Savina Yannatou hanno sì a che vedere con il Divino, ma celebrano anche la vita in tutte le sue forme. Il dolore e la sofferenza, il desiderio e lo slancio d’amore, si trasformano così in un inno umano che esalta l’esistenza e la salvezza. Sul palco con Savina Yannatou (voce) ci sarà il suo collaudato ensemble composto da Kostas Vomvolos (kanonaki e fisarmonica) Haris Lambrakis (nay), Kyriakos Gourventas (violino), Yannis Alexandris (oud), Michalis Siganidis (contrabbasso) e Kostas Theodorou (percussioni).

Tag:, , ,