Il nuovo murale ai Quartieri Spagnoli è dedicato a una donna di scienza

Commenta

Nel cuore dei Quartieri Spagnoli c’è un Centro Studi Donna del Comune di Napoli con una biblioteca di genere, un archivio donna e un Centro Antiviolenza. Lo sanno in pochi, eppure il centro offre servizi e cultura da anni per le donne del quartiere e di tutta la città. Da qui, il senso dell’intervento più che politico dell’artista visiva MP5, da sempre legata alle istanze del movimento queer femminista.

murale Ipazia

Nata a Napoli e vissuta tra Roma e Bologna, MP5 considera Partenope la sua città e ha scelto il centro studi come luogo del suo primo lavoro murale. «Per “La cura della conoscenza” (“Care of knowledge”) mi sono ispirata alla figura di Ipazia, una donna di scienza, astronoma e filosofa vissuta nel quarto secolo e considerata una martire della libertà di pensiero, poiché uccisa a causa delle sua conoscenza scientifica.

murale Ipazia

Ho avuto la possibilità di visitare gli archivi del centro e lo sportello antiviolenza che sono una ricchezza per la comunità, una ricchezza che deve diventare un elemento attivo della comunità. Così ho pensato di associare a questo luogo Ipazia, colei che si prende cura della conoscenza e paga con la sua vita ma al tempo stesso diventa ispirazione per tutte le donne. Come Ipazia, l’archivio conserva scritti e documenti femministi per la ricchezza della città di Napoli e lo sportello antiviolenza si prende cura delle donne vittime di violenze di genere».

murale Ipazia

Il muro, inaugurato lo scorso due febbraio in presenza del sindaco Luigi De Magistris e della delegata alle Pari Opportunità Simona Marino, riempie l’intera facciata del Centro alla fine di via Concezione a Montecalvario. Per disegnarlo c’è voluta circa una settimana durante la quale l’artista è stata letteralmente adottata dalla popolazione locale: tra tutte, la signora Lina e la signora Elena che abitano nel palazzo e nel basso di fronte al muro hanno preso particolarmente a cuore l’opera di Emmepì, offrendole caffè e vivande durante tutta i giorni di lavoro.

murale Ipazia

Ora quella parete non è più un muro qualsiasi ma un elemento di bellezza di cui prendersi cura, che segnala la presenza di un luogo importante, da attraversare e da visitare. La conoscenza e la bellezza portano “cura”. MP5 colpisce ancora.

(Foto di Francesca De Paolis)

Tag:, , ,