giovedì, 18 Lug, 2019 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

Il Tesoro di San Gennaro a Napoli

0

Uno dei Santi con più devoti al mondo (si parla di 25 milioni), protettore di Napoli e dei Napoletani: oggi parliamo di San Gennaro e precisamente del Tesoro di San Gennaro a Napoli.

Che cos’è il tesoro di San Gennaro? È qualcosa di unico nel suo genere: si tratta di una raccolta di ogni sorta di bene (formatasi grazie alle migliaia di donazioni) accumulati in settecento anni di storia. A protezione del tesoro vi è la Deputazione della Real Cappella del Tesoro, eletta dalla stessa città di Napoli il 13 Gennaio 1527.

Sembra un romanzo di Dan Brown, ma tutto ciò che state leggendo, e tutto ciò che segue, è pura verità!

San Gennaro: la storia

La nascita del Santo è da ascriversi intorno al 272 d.C. a Benevento (città della quale diventerà Vescovo). La storia di San Gennaro non è diversa da quella di molti uomini religiosi del suo tempo: intorno al 305 d.C (data della sua morte), fu imprigionato perché di fede cristiana. In prigione gli venne “chiesto” con la forza di sconfessare la sua vocazione, minacce che non scalfirono per nulla la fede in Dio del Santo.

Tutto questo portò alla morte per decapitazione.

Una leggenda parla di un cambiamento della pena di morte: in un primo momento, il Santo, doveva essere torturato dalle belve dell’Anfiteatro Flavio, ma quest’ultime, pare si inchinarono a Lui, rifiutandosi di toccarlo.

Dopo il martirio furono riempite le famosissime due ampolle con il sangue di San Gennaro, protagoniste da secoli, del miracolo della liquefazione. Ed è proprio durante il primo spostamento delle reliquie che sarebbe avvenuto il primo miracolo (siamo intorno al V secolo).

Da quel momento in poi, nasce il culto di San Gennaro così come lo conosciamo oggi, ed è proprio in questo momento che iniziano le donazioni che nei secoli formeranno il Tesoro di San Gennaro.

Il Tesoro di San Gennaro

Il Tesoro di San Gennaro è tra le collezioni più ricche al mondo: viene infatti messo alla pari del Tesoro della Corona Inglese e al Tesoro dello Zar di Russia.

Il tesoro è composto da interi scrigni di gioielli dal valore inestimabile accumulati in ben sette secoli di donazioni. È custodito all’interno del Duomo di Napoli, in cui è allestito un polo museale dedicato proprio al Santo.

Tra le più importanti opere presenti nel Tesoro di San Gennaro c’è il “Mitra D’Argento” del Santo, risalente al 1713, ad opera di Matteo Treglia, con un’incredibile composizione di rubini, smeraldi e brillanti.

tesoro di san gennaro mitra

Un altro esempio di oggetto di inestimabile valore presente nella collezione è la “Collana di San Gennaro”, formata da 13 maglie in oro massiccio, ricoperte di pietre preziose di ogni genere.

tesoro di san gennaro collana

Il “Calice d’oro” è invece un’opera realizzata nel Settecento da Michele Lofrano. Si tratta di un calice interamente d’oro, tempestato di rubini, smeraldi e brillanti.

tesoro di san gennaro calice

Orari di Apertura del Museo del Tesoro di San Gennaro

Il museo è aperto tutti i giorni in orario continuato:

  • dal Lunedì al Venerdì dalle 9:00 alle 16:30 – Entrata possibile fino alle 16:00
  • Il Sabato e nei giorni festivi dalle 9:00 alle 17:30 – Entrata possibile fino alle 17:00

Per ulteriori informazioni: Clicca Qui