sabato, 23 Nov, 2019 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

“Innamorarsi a corte”, la visita guidata alla Villa Floridiana

0

In occasione della festa di San Valentino, ricorrenza dedicata agli innamorati, Siti Reali ha organizzato per il 17 febbraio 2019, alle ore 10:30, una visita guidata alla scoperta dell’amore nato a corte tra re Ferdinando di Borbone e Lucia Migliaccio, nobildonna siciliana, duchessa di Floridia e di Partanna. La passeggiata e visita nell’incantevole scenario della Villa Floridiana e del Museo Nazionale “Duca di Martina” sulla collina del Vomero saranno occasione per scoprire e conoscere vicende e intrighi nati nei diversi periodi in cui la corte borbonica fu costretta a spostarsi a Palermo e in Sicilia, mentre l’Europa era sconvolta dalla Rivoluzione Francese e le restaurazioni dopo il Congresso di Vienna (1815).

Rimasto vedovo dopo la morte della regina Maria Carolina d’Asburgo (1814), Ferdinando IV di Borbone sposò a Palermo il 27 novembre 1814 con matrimonio morganatico Lucia Migliaccio, il cui fascino era conosciuto ed osannato anche tra poeti e scrittori – tra cui Goethe – che ne decantavano la bellezza.

Dopo il ritorno a Napoli della corte borbonica, Ferdinando I delle due Sicilie volle donare come pegno d’amore alla duchessa, che non divenne mai regina, un ampio parco con Villa sulla collina del Vomero che in suo onore chiamò Floridiana. All’architetto Antonio Niccolini fu affidato l’incarico di ristrutturare il complesso di terreni e fabbricati nel nuovo stile neoclassico. Al termine dei lavori (1817/1819) la Villa si presentava con un parco di stile romantico con viali e sentieri ornati con 150 specie di piante tra cui lecci, pini, palmi, bossi e una ricca collezione di camelie, oltre alle due ville (“Lucia” e “Floridia”), un teatrino all’aperto detto “della Verzura”, un tempietto circolare, finte rovine e serre. Dal 1919 gran parte della Villa e del Parco furono acquisiti dallo Stato italiano che vi espose la ricca collezione di ceramiche e arti decorative ricevuta in donazione da Maria Spinelli di Scalea, che l’aveva ereditata dallo zio Placido di Sangro, duca di Martina, da cui il museo prende il nome.

“Innamorarsi a corte”: info e prenotazioni

LUOGO, DATA e ORA: via Domenico Cimarosa, 77, Napoli | 17 febbraio 2019 | ore 10:30

DURATA: 2 ore circa

QUOTA: € 4,00 Soci Siti Reali | € 5,00 non Soci | visita guidata gratuita minori 18 anni

La quota comprende: progettazione, organizzazione, accompagnamento, visita guidata specializzata, assicurazione. La quota non comprende: biglietti di ingresso (€ 4,00 intero  /€ 2,00 ridotto)

Letterata per formazione. Giornalista per vocazione. Scrivo di teatro perché è magia e immaginazione, rimedio e cura. Perché quello che accade dietro il sipario mi sembra più vero di quello che c'è fuori.