giovedì, 27 Feb, 2020 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

Jazz nei siti archeologici dei Campi Flegrei, ecco il programma

0

L’energia del jazz, nel cuore della cultura flegrea. È giunto alla sua X edizione il Pozzuoli Faber Jazz Festival, diretto da Antimo Civiero e organizzato dall’A.P.S. Jazz&Conversation, con il sostegno di Faber Italia srl, azienda campana leader nella produzione di macchine da caffè. Dal 20 giugno al 27 luglio, appuntamenti con le eccellenze musicali del jazz nei suggestivi siti del Parco Archeologico dei Campi Flegrei ma anche in tutto il territorio, attraverso il circuito “Club” che mette in scena giovani talenti.

Scenari d’eccezione per i numerosi eventi musicali, saranno anche il panorama mozzafiato di Torrefumo a Monte di Procida,  il verde della natura del  Parco  dei Fondi di Baia, del Lago Lucrino e del Lago d’Averno, oltre ad alcune incantevoli strutture private: Villa Edlweiss sul lago Fusaro, il Calamoresca  affacciata sul golfo di Miseno,  il Tempio di Nettuno o più propriamente le Terme adrianee a Pozzuoli, Villa Matarese a Monte di Procida, Maison Toledo, le vigne di Cantine Averno, del Gruccione e di Quarto ( IV Miglio), Terrazza Ventidue, Libreria La Novecento e Parco Cerillo.

“Tutta la mia stima e il mio apprezzamento ad Antimo Civero e agli amici dell’associazione Jazz&Conversation – ha dichiarato il direttore del Parco archeologico dei Campi Flegrei, Paolo Giulierini – i luoghi archeologici di questa terra, rappresentano uno arricchimento culturale, sono spazi di crescita e di apertura. Ben vengano iniziative simili. Quando il pubblico incontra il privato, e si lavora in sinergia, vuol dire che si è sulla strada giusta per far confluire le forze sane verso la promozione culturale e al potenziamento di tutti gli attori in campo. Una vera contaminazione del sapere”.

Pozzuoli Faber Jazz Festival, il programma

20 giugno: apre il festival Gegè Munari con il suo New quartet, all’Akademia Cucina & more sul Lago Lucrino. Atmosfere “hot” per una vera leggenda del jazz italiano, che si presenta con un quartetto composto dal promettente sax soprano di Vittorio Cuculo, con  Leonardo Borghi al pianoforte ed Enrico Mianulli al contrabbasso.

21  e 23 giugno: il Festival inizia il suo viaggio nella terra del mito, in collaborazione con l’Ente Comune di Monte di Procida e l’Associazione Factotum, con due appuntamenti: a Villa Matarese per la Festa della Musica con Flo, cantautrice e attrice di teatro, una delle personalità più interessanti e versatili della “World music d’autore” e ad Acquamorta località Torrefumo, scenario mozzafiato, con la band Guappecartò, nata a Perugia come gruppo di artisti di strada e  contraddistinta da un forte senso di libertà stilistica e una profonda poetica musicale.

5 luglio: al Castello d Baia ci sarà il grande Enrico Pieranunzi con il suo trio e la bellissima voce “flegrea” di Valentina Ranalli in “Valentina sings Pieranunzi”. Ad accompagnarli i musicisti Giuseppe Romagnoli al contrabbasso e Cesare Mangiocavallo alla batteria.

10 luglio: le Antiche Terme di Baia saranno scenario d’eccezione del quartetto stellare Uneven Quartet di Stefania Tallini con Greg Hutchinson alla batteria, Gabriele Mirabassi al clarinetto e Matteo Bortone al contrabbasso.

22 luglio: all’Anfiteatro Flavio di Pozzuoli, luogo simbolo di Puteoli Città biblica, sarà di scena il quartetto del trombonista Filippo Vignato. Al suo fianco Giovanni Guidi al pianoforte, Luca Fattorini al contrabbasso e Emanuele Maniscalco alla batteria.

23 luglio: conversazione speciale con la Sibilla con il pianista Giovanni Guidi presso l’Acropoli di Cuma davanti all’Antro della Sibilla.

Tanti altri ancora, gli  appuntamenti nei PJF club del territorio flegreo. Per il programma completo e i dettagli degli eventi: www.pozzuolijazzfestival.it

La rassegna sostiene, inoltre, l’attività della Fondazione CASAMORE, fondazione solidale senza scopo di lucro, che si occupa di bambini e giovani adulti affetti da malattie genetiche e del neuro sviluppo. Nel corso degli appuntamenti la Fondazione sarà presente con un suo punto informativo e raccolta fondi.

L’Espresso napoletano è una rivista di arte e cultura che racconta il bello e il buono della Campania. Nella sua versione cartacea, in edicola ogni mese, si ritrova una particolare attenzione alle tradizioni del popolo partenopeo, nel tentativo di contribuire alla loro salvaguardia e valorizzazione. Per chiedere l'abbonamento alla rivista: info@rogiosi.it 0815564086