martedì, 31 Mar, 2020 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

La Campania ed il Gran Caffè Gambrinus al Sigep di Rimini

0

Come di consueto anche quest’anno si è tenuto a Rimini il Sigep, il salone internazionale della gelateria e pasticceria ed anche, oramai da alcuni anni, del caffè.

È uno scenario dal respiro mondiale nel quale si ergono fieramente a protagoniste le eccellenze italiane agro-alimentari. Penso sia importante per gli operatori del settore partecipare al Salone sia perché costituisce la più prestigiosa delle vetrine, sia perché è fonte inesauribile di idee e novità, oltre che importante mostra delle innovazioni tecnologiche.

I più golosi possono gustare, di stand in stand, torte fantastiche, gelati originali e le più pregiate miscele di caffè.

Ho voluto partecipare direttamente all’edizione di quest’anno ospitato dagli amici del Caffè Moreno come rappresentate del Gran Caffè Gambrinus, della sua storia e della sua tradizione.

Mi sono divertito a proporre ed offrire ai visitatori, italiani e stranieri, non solo il tradizionale espresso napoletano ma anche le “varianti” dello stesso: caffè nocciola, caffe babà, caffè barbajata, caffè del nonno.

Oltre ad avere apprezzato il caffè i visitatori si sono mostrati incuriositi ed interessati al funzionamento delle macchine da caffè di nuova generazione, veri e propri gioielli della tecnologia, dotati di dispositivi elettronici altamente sofisticati che riducono e agevolano il lavoro da parte del barista.

Ciò che però ha contraddistinto più di ogni altra cosa il Sigep quest’anno è stato lo spirito d’amicizia rinnovata tra baristi, gelatieri e pasticceri provenienti da tutta Italia. Per i Maestri caffettieri della scuola napoletana la partecipazione al Salone è stata, per di più, terreno di proficuo confronto con i colleghi dalle altre realtà italiane.