domenica, 08 Dic, 2019 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

L’Appia con gli occhi dei giovani, tra archeologia e contesto contemporaneo

0

Lunedì 20 marzo, nuovo appuntamento della serie di iniziative realizzate nell’ambito della mostra “L’Appia Ritrovata. In cammino da Roma a Brindisi”, in corso al Museo dell’antica Capua.

Un incontro dedicato ai giovani per riscoprire la Via Appia, lunga 611 km e immersa in un paesaggio in continua trasformazione, dove si riconoscono alcuni tratti e monumenti antichi. Si parlerà sia dei viaggiatori di ieri, che hanno visitato l’antica Capua sin dalla metà del Quattrocento, sia di quelli di oggi di cui parla questa mostra.

L’antica Via infatti ha fatto da guida per secoli ad artisti e intellettuali che la percorrevano per incontrare l’antico, imprimendo fortemente l’immagine di quei luoghi nella storia. Ancora oggi la Regina Viarum è fonte di ispirazione per nuovi viaggiatori che stanno ripercorrendo l’Appia sulle orme di Rumiz e compagni, generando racconti e interesse verso i luoghi della memoria, amplificandone la conoscenza e gettando le basi per la conservazione dei monumenti antichi attraversato dalla prima strada d’Europa.

 

interverranno:

Ida Gennarelli, direttore del Museo dell’antica Capua; Stefania Quilici Gigli, direttore della Scuola di specializzazione di Archeologia\Università degli studi “Luigi Vanvitelli”; Cinzia Rosa, docente del Liceo Classico S. Pizzi di Capua; Maria Carmela Caiola, docente del Liceo C. Nevio di Santa Maria Capua Vetere; Valentina Barile, autrice di ”Mine Vaganti”.

 

La mostra “L’Appia ritrovata. In cammino da Roma a Brindisi” consente di scoprire l’Appia antica attraverso il racconto di Rumiz e compagni, le fotografie di Riccardo Carnovalini integrate da un reportage di Antonio Politano, realizzato per il National Geographic Italia e da istantanee estratte dai filmati “on the road” di Alessandro Scillitani.

L’esposizione è promossa e finanziata dalla Regione Campania nell’ambito del progetto “Itinerari culturali e religiosi” (fondi POC) attraverso la Scabec società campana beni culturali, realizzata in collaborazione con il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, il Polo museale della Campania ed è a cura della Società Geografica Italiana onlus e Festival della Letteratura di Viaggio.

 

INFO: Museo Archeologico dell’Antica Capua, Santa Maria Capua Vetere

Via Roberto d’Angio’, 48 \ Tel. 0823.844206 – sar-cam.smariacapua@beniculturali.it