Le “Bestie di Scena” di Emma Dante al Teatro Bellini

Commenta

In esclusiva al Teatro Bellini dal 5 al 10 febbraio, lo sconvolgente e provocatorio “Bestie di scena” con cui Emma Dante ha stupito, affascinato e scandalizzato critica e pubblico. L’artista palermitana presenta un lavoro in cui i personaggi, muti e senza vestiti, si muovono sul palco come delle “bestie di scena”. Sono attori che cercano il proprio personaggio e lo fanno ballando, cantando, urlando, litigando nei dialetti del sud, seducendo e impazzendo, amando, ridendo e combattendo, mettendo in atto un processo selvaggio che rimanda, secondo l’artista palermitana, a quello attraverso il quale nasce e si forma un individuo. In “Bestie di scena”, spiega la Dante, «c’è una comunità in fuga. Come Adamo ed Eva cacciati dal Paradiso, le “bestie” finiscono su un palcoscenico pieno di insidie e di tentazioni, il luogo del peccato, il mondo terreno. […] Dopo aver affrontato svariate prove, dalla quinta arriverà l’ennesimo comandamento, l’ultimo, il più terribile. Solo allora gli “imbecilli” disubbidiranno. Sceglieranno di restare nudi in schiera davanti a noi. La loro scoperta sarà di essere sempre stati nudi e di non essere stati altro che quello. Non avrà più senso raccogliere, coprirsi, compiere altre azioni ma semplicemente stare, e guardare». Uno spettacolo insolito per l’artista palermitana, un linguaggio teatrale apparentemente lontano dalle sue produzioni: senza parole, senza luci e senza costumi, ma carico della sua inconfondibile poesia.

Bestie di Scena

Teatro Bellini, dal 5 al 10 febbraio
Orari: feriali ore 21:00, domenica ore 18:00

Prezzi: da 14€ a 32€ – 15€ Under29 tutti i giorni della settimana

Durata: 70 min

Tag:, , , ,