domenica, 29 Mar, 2020 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

Passatempo (al Sud): tante attività per ragazzi e bambini

0
In queste giornate “ferme”, che sembrano interminabili e in alcuni casi ingestibili, arrivano soccorsi dal web, per impegnare le ore di noia di ragazzi e bambini, abituati ad agende quotidiane piuttosto concitate. Da qualche giorno c’è PASSATEMPO (al Sud), giorni pieni di libri, arte, musica e allegria.
È una sezione sul sito della Regione Campania creata per far conoscere le attività che bambini e ragazzi dagli 8 ai 15 anni possono fare a casa, da soli o con i genitori, durante questo periodo di emergenza legata al Coronovirus Covid19. Un progetto nato dalla volontà di aiutare le famiglie, ii ragazzi ma anche  i genitori e i nonni, a individuare facilmente e secondo età e interessi  il modo di impegnare le giornate, in sostituzione alle normali attività ricoperte dalla scuola, dallo sport, dalle visite guidate e dalle gite con altre cose che si possono fare in questa dimensione di isolamento. 
Diviso per sezioni, Passatempo al Sud propone dallo yoga per bambini alle visite virtuali nei  musei, dai tutorial con gli animali domestici a quelli di cucina facile. E poi letture, poesie, tanto teatro, movimento creativo, cinema e danza per ragazzi, lezioni di scienze e piccoli esperimenti, ma anche barzellette e indovinelli, consigli per disegnare, corsi per fumetti, videogiochi gratuiti da scaricare, film e libri. Tra le curiosità per i ragazzi più grandi la piattaforma gratuita messa a disposizione fino al 30 aprile dalle Arti Grafiche Boccia per realizzare il proprio giornale  (www.iltuogiornale.it). Online anche alcuni progetti di formazione, come “Canta,suona e cammina” curato dalla Scabec, che sta continuando a far esercitare i circa 300 ragazzi delle bande musicali delle parrocchie attraverso sezioni su  Facebook con i maestri e i tutor e che si esibiranno tutti insieme alla fine dell’emergenza del coronavirus, con un grande concerto in diretta web. 
Partecipano  scuole, associazioni, fondazioni e società regionali, tante compagnie teatrali, musei, case di produzione, realtà sportive, laboratori artistici, numerose istituzioni e privati che stanno riconvertendo i loro progetti dalle forme di fruizione tradizionali, a forme di contatto e divulgazione attraverso la rete e i social, soprattutto quelli seguiti dai più piccoli e dai giovanissimi. Un enorme database di operatori e di realtà che anche dopo l’emergenza puo’ diventare una piattaforma dedicata alla creatività per i più piccoli. “È incredibile la risposta che stiamo avendo – spiega Raffaella Levèque, ideatrice dell’iniziativa realizzata in collaborazione con Gabriele Dandolo, Caterina Piscitelli e Stefania Milano – ed è un patrimonio che vogliamo assolutamente conservare anche dopo. Abbiamo creato una rete di attività tutte dedicate ai ragazzi, una rete che può essere trasformata in un festival o in una grande convention, una vera e propria esplosione di creatività  quando finalmente torneremo tutti di nuovo a vivere insieme, in collettività” 

Giornalista, press agent, media pr e, per una volta, scrittrice. Autrice di Gloss (Rogiosi Editore), giallo glam diventato poi una graphic novel disegnata da Rosa e Carlotta Crepax. Ama il profumo dei libri, la musica, l'arte, la scoperta e la conoscenza, che considera sensuale e affascinante.