venerdì, 20 Set, 2019 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

Polpette di alici

0

Come fanno a non piacere le polpette? Di carne, verdura, pesce o formaggio le varianti sono tante e per tutti i gusti e preferenze. Fritte o al forno, con il sugo o semplici sono forse un comune denominatore di tutta l’Italia gastronomica. Sferica o schiacciata, calda o fredda la polpetta rappresenta un tipico cibo da strada che richiama il peccato di gola.La variante di oggi è quella di Alici che potete gustare in uno dei tanti ristoranti o friggitorie di Cetara in Costiera Amalfitana, patria della colatura di alici e di tutti i derivati del pesce azzurro.

Ingredienti
500 gr di alici
200 gr di pane raffermo
50 gr di pinoli e uva passa
1 uovo
1 bicchiere di latte
2 cucchiai di parmigiano
buccia di limone grattuggiata
prezzemolo
sale e pepe
olio per friggere

Procedimento

Pulire le alici e tritarle a coltello. Fate ammorbidire il pane con acqua e latte e successivamente strizzatelo.In un recipiente unite le alici, il pane, il parmigiano, pinoli e uvetta, l’uovo e la buccia di limone, condire con sale e pepe e prezzemolo tritato. Mescolare bene fino ad ottenere un impasto uniforme ed omogeneo, se necessario aggiungere della farina. Sebbene morbido una volta cotte le polpette manterranno la forma, eventualmente fare riposare un ora in frigo. Formare le polpette di 2-3 cm di diametro di forma sferica utilizzando i palmi delle mani.Cuocetele in olio caldo (170°) finché non acquisiscano un colore dorato. Raccoglietele e fatele asciugare su carta assorbente.