Pozzuoli Faber Jazz Festival, spettacoli itineranti per scoprire le bellezze del territorio

Commenta

Partirà giovedì 5 luglio il Pozzuoli Faber Jazz Festival 2018, giunto alla sua IX edizione, organizzato da Jazz&Conversation, Parco archeologico dei Campi Flegrei, quest’anno in collaborazione con Faber Italia srl, azienda campana che produce macchine da caffè, particolarmente attenta ai fermenti culturali della zona. Spettacoli itineranti per appassionati musica, ma non solo: l’obiettivo è scoprire e valorizzare i Campi Flegrei, tra i territori più ricchi d’Italia per bellezze archeologiche, paesaggistiche e culturali.

pozzuoli faber jazz festival

«Un festival dei Campi Flegrei non poteva che essere ospitato dal Parco archeologico. Partiamo da Cuma per ripercorre, attraverso la musica, il filo sottile della storia – dichiara il direttore Paolo Giulierini – Viviamo i nostri monumenti, i luoghi della cultura aperti di sera, coniugandoli a performance importanti e valorizzando, oltre al patrimonio, le tante energie e risorse impegnate per la valorizzazione di questa terra».

programma pozzuoli jazz festival

Città bassa di Cuma, Terme di Baia, Castello Aragonese tra le location del Parco archeologico scelte per spettacoli emozionanti e suggestivi. A questi siti si alternano strutture e residenze rinomate nel circuito turistico. «Non è soltanto un evento di musica – secondo il sindaco Figliolia – ma è anche l’occasione per mettere in vetrina e promozione alcune tra le zone più suggestive dei Campi Flegrei. È un’iniziativa che unisce il territorio flegreo all’insegna della musica e della cultura».

emilia zamuner

Un grande palco in movimento con la partecipazione di tanti artisti. Uno spettacolo multiforme e dinamico, una festa per coinvolgere tutti. Un viaggio emozionante di cultura e sapere, di radici e tradizioni, leggendo la storia del territorio fino ai giorni nostri. Appuntamento il 5 luglio per la prima serata del Festival dei Campi Flegrei con l’Emilia Zamuner Quartet al Cala Moresca a Miseno (Bacoli), con un omaggio a Pino Daniele; atmosfere intime e poetiche con improvvisazioni in perfetto stile jazzistico che regalano preziose sonorità. Alla voce, Emilia Zamuner, Paolo Zamuner al piano, Michele Sperandio alla batteria, Lorenzo Scipioni. Scopri il resto del variegato programma cliccando qui.

Per info e prenotazioni: segreteria@pozzuolijazzfestival.it 3473312416 – 335.6684161

Tag:, , ,