sabato, 28 Mar, 2020 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

Presentazione del libro La città del disincanto

0

Oggi (8 giugno 2017) alle ore 18:00, presso la Biblioteca del primo piano del  museo MADRE di Napoli sarà presentato il libro di Giovanni Scotti La città del disincanto (Rogiosi Editore, 2015). Un racconto di Edenlandia, inedito, fatto attraverso le immagini.

Il primo parco tematico in Europa, costruito nel 1965 a Napoli nel quartiere Fuorigrotta, una Coney Island italiana dove ben due generazioni napoletane di genitori e figli sono transitate nell’incanto di questo suggestivo mondo fiabesco, prima che fosse chiuso e logorato dal progressivo abbandono. Negli scatti dell’autore  si coglie una volontà di memoria affidata all’atmosfera sospesa, tra malinconia e speranza.

Con l’autore interverranno il curatore del volume Giovanni Chiaramonte, docente di Storia e Teoria della Fotografia alla IULM di Milano, il magistrato Nicola Graziano e lo scenografo Tony Stefanucci, introdotti da Andrea Viliani, direttore del museo MADRE di Napoli.

Giovanni Scotti (Napoli, 1978) vive e lavora tra Napoli e Milano. Nel 2007 si diploma in pittura all’Accademia di Belle Arti di Napoli e nel 2009 vince una borsa di studio, trasferendosi a Milano, dove consegue il Master in Photography & Visual Design presso NABA/Forma. Partecipa ad alcune residenze in Italia e all’estero, tra cui ARI 1 presso l’Accademia di Belle Arti e Design-Università di Lubiana, e la residenza del Mountain Photo Festival. Con il progetto La città del disincanto viene selezionato al Festival Photissima del 2014 e al Festival di Fotografia Europea 016, mentre nel 2015 prende parte al progettoDONI, la prima collezione Imago Mundi di Luciano Benetton Collection interamente dedicata agli autori provenienti da una Regione, la Campania. Già disegnatore, pittore e musicista, decide di dedicarsi in maniera sostanziale e continuativa alla fotografia. Fondamentale per la sua formazione è stata la collaborazione con gli artisti Francesco Jodice e Luca Andreoni, per avvicinarsi poi alla figura e all’opera di Giovanni Chiaramonte, approfondendo la sua ricerca nell’ambito della fotografia italiana di paesaggio. Dal 2013 fa parte del progetto Presente Infinito, legato a un gruppo di giovani fotografi che hanno deciso di condividere un percorso comune, uniti da una sensibilità e da un modo preciso di guardare al mondo intorno a loro. Ha esposto i suoi lavori presso diverse istituzioni fra cui: PAN, Napoli; Complesso del Vittoriano, Roma; Castel dell’Ovo, Napoli; Catacombe di S. Gennaro, Napoli; Palazzo Ziino, Palermo; Fondazione Tito Balestra, Longiano (FC). Tra le pubblicazioni: DONI. Authors from Campania – Imago Mundi Luciano Benetton Collection, Fabrica (2016); La città del disincanto, Rogiosi Editore (2015); Presente Infinito, Franco Cosimo Panini Editore (2014); Prossimamente, Franco Cosimo Panini Editore (2009).