sabato, 19 Ott, 2019 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

Quattro incontri a Napoli in cui musica e letteratura fanno amicizia

0

Musica e letteratura fanno amicizia a Napoli con il progetto “Restituzioni. Rubrica napoletana” che partirà domenica 10 aprile. Il maestro Michele Campanella, pianista di fama internazionale, e lo scrittore Maurizio de Giovanni, protagonista della scena letteraria partenopea, saranno insieme in quattro incontri domenicali, tra la primavera e l’estate, in luoghi simbolo della città.

Restituzioni-700x311

Quattro appuntamenti ad ingresso gratuito per consentire a tutti i napoletani di riappropriarsi del proprio patrimonio culturale, attraverso due forme artistiche ugualmente importanti come la letteratura e la musica, chiamate a dialogare in performances comprendenti concerti e letture. Primo appuntamento domenica 10 aprile, alle ore 11, nello spazio culturale di Piazza Forcella, cuore pulsante di un quartiere difficile e sede della Biblioteca “Annalisa Durante”, un luogo in cui i libri e la musica sono di casa.

piazza-Forcella

Seconda tappa invece in una chiesa dall’incredibile fascino, una delle testimonianze più antiche presenti in città di architettura religiosa, la chiesa di San Giovanni a Mare, dove l’incontro avverrà domenica 17 aprile, sempre alle ore 11.

san giovanni a mare

Il 24 aprile, stesso orario, tutti al Cimitero delle Fontanelle, uno dei luoghi più cari ai napoletani, che un tempo – i più anziani ancora lo ricordano – vi si recavano a chiedere “grazie” ai teschi che avevano “adottato”, creando quel connubio tra vita e morte che solo a Napoli si ritrova così forte.

fontanelle

L’appuntamento conclusivo sarà invece il 5 giugno, sempre alle 11, nella Sala delle Colonne del Complesso dell’Annunziata, un luogo storico di recente restituito alla città.

Real-Casa-dellAnnunziata

“Spesso letteratura e musica – così il maestro Campanella – percorrono strade diverse, senza incontrarsi. L’amicizia tra uno scrittore e un musicista può creare l’occasione di un dialogo e di un inusuale colloquio con il pubblico”. La città sarà protagonista attraverso la letteratura napoletana e la musica, che verrà raccontata a partire dal musicista napoletano Domenico Scarlatti per arrivare poi a spaziare tra i grandi compositori europei.

michele-campanella-foto-1

Così Maurizio de Giovanni presenta il ciclo “Restituzioni”: “Tocchi e cenni di identità culturale. Un piccolo viaggio attraverso il passato fatto di note e parole per unire i napoletani a Napoli e per capire chi siamo, ma anche chi possiamo essere”.

23/06/2013   Milano  quattordicesima edizione de " La Milanesiana " che ha per tema " Il segreto ". nella foto lo scrittore Maurizio De Giovanni.

 

Questi incontri domenicali tra musica e letteratura nascono da un’idea dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, e sono stati presentati dall’assessore Nino Daniele con queste parole: “La letteratura si legge ma bisogna saperla ascoltare, la musica bisogna saperla ascoltare perché ci parli. Ora a Napoli ci sarà una congiuntura astrale. Musica e letteratura saranno sorelle e non rivali. Si uniranno per Napoli. Il nostro scrittore di oggi più letto, il nostro pianista più acclamato creeranno note per guidarci in una Napoli che deve tornare alla luce. Per portare al mondo tanta bellezza ancora non tutta esplorata o artatamente oscurata. Bellezza dei luoghi e della gente”.