mercoledì, 13 Nov, 2019 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

Regna la tradizione nella Sagra delle Antiche Taverne

0

Alla riscoperta degli antichi sapori e delle tradizioni partenopee in occasione della “Sagra delle Antiche Taverne” che si terrà nell’azienda agraria dell’Istituto Falcone di Licola.

Cuore della manifestazione sette “antiche” trattorie allestite nella suggestiva cornice del parco archeologico dell’Istituto, lungo l’antica via Domiziana.

Un’esplosione di colori e profumi in una scenografia animata da oltre 300 figuranti in costume, dove alla cura del cibo si uniranno un’arte culinaria e un’ambientazione direttamente mutuate dal Settecento.

Scorci di antica vita quotidiana, di danze popolari, di venditori ambulanti, di musicanti che faranno ascoltare la propria voce nella tenue luce delle fiaccole e dei bracieri.

Gli stand avranno un’esposizione di prodotti agro-alimentari altamente qualificata, sia per la varietà proposta, sia per gli elevati standard qualitativi garantiti.

Nella fattoria didattica organizzata dalla “Masseria Pignata” di Varcaturo, oltre ad osservare oche, conigli, pecore e maiali, i bambini potranno montare in groppa a pony e asinelli.

Durante la manifestazione gruppi di danzatori e musicanti armati di chitarre, tammorre, castagnelle e putipù, animeranno l’antica via Domiziana con villanelle, tarantelle e tammorriate.

Ad ora di pranzo e cena, immancabile la mitica “posteggia”. Nel solco dell’antica tradizione partenopea, i musicanti faranno sosta presso le varie taverne per esibirsi in brevi concerti di musica tradizionale in lingua napoletana.

Tra paste cresciute, palle di riso, polpette, trippa all’insalata, “pere e musso”, crocchè, alici e calamari fritti, i visitatori potranno assaggiare i migliori piatti della cucina di strada napoletana.

locandina_della_sagra

Queste la suddivisione delle taverne che hanno aderito all’iniziativa e i relativi menù:

La Taverna del Marenaro

Zuppa di stocco e patate, Zuppa di cozze, Calamarata, Alici indorate e fritte, Impepata di cozze, Verdure alla brace;

La Taverna dei Poverielli

Pasta e cavolo, Riso e verza, Zuppa di fave, Fegatini con la rezza, Trippa con patate, Patate alla brace;

La Taverna dei Ciceri

Pasta e cicerchie, Pasta fagioli e cotiche, Pasta e piselli, Spezzatino con patate e piselli, Fagioli e scarole, Pannocchie alla brace;

La Taverna del Casaro

Pasta patate e provola, Orecchiette con friarielli e pecorino, Ricottine con mostarde e pesto di fave, Fagottino di treccia alla brace, Rucola e pucchiacchella;

La Taverna del Chianchiere

Polenta e salsicce, Pasta di casa alla Genovese, Salsicce e costolette alla brace, Polpette fritte, Friarielli in padella;

La Taverna del Ragù

Maccaruni al ragù, Cavatelli con ragù e ricotta, Braciole al ragù, Polpette al ragù, Carciofi

alla brace;

La Taverna della Fava

Gnocchetti fave e pancetta, Trofie al pesto di fava, Formaggi alla brace con purea di fave, Fave fresche con pancetta e pecorino, Cicoria e fave;

La Taverna delle Dolcezze Flegree

Dolci tipici, Torte al taglio, Frutta fresca, Fragole al limone, Liquori casalinghi.

 

 

Dal 30 aprile al 4 maggio

Istituto di Stato per l’Ambiente e l’Agricoltura “Giovanni Falcone”

Licola di Pozzuoli (NA), Via Domiziana 150

Tel. + 39 0818678156