Residenze borboniche del Sud, il progetto di candidatura all’UNESCO

Commenta

Il Sud Italia è ricco di meravigliose residenze costruite o acquistate e adattate a residenze reali dai re di Napoli, i Borbone, dal 1734 al 1861, per servire come luoghi di abitazione o di breve permanenza. Si tratta di diversi edifici o tenute molti dei quali sopravvissuti sino a oggi. Alcuni di questi siti – come il Palazzo Reale e la Reggia di Capodimonte – sono famosi in tutto il mondo, altri, invece, sono ancora da riscoprire e valorizzare.

residenze borboniche del sud

Mercoledì 3 aprile avrà luogo un nuovo appuntamento del Royal Social Forum, un incontro di discussione, orientamento e approfondimento del progetto di candidatura UNESCO delle Residenze Borboniche del Sud Italia e del processo di valorizzazione delle eredità culturali “borboniche”. L’evento si terrà dalle ore 15:00 alle ore 18:00 presso la Sede Operativa “Siti Reali” in Piazza Carità, 32, Napoli.

residenze borboniche del sud

Il Royal Social Forum è nato lo scorso 12 maggio 2018 presso il Real Sito di Carditello al fine di favorire la più ampia inclusione delle esperienze e delle istanze delle comunità territoriali, delle rappresentanze socio-culturali ed economiche in linea con i principi della Convenzione di Faro. INFO e CONTATTI: segreteria@sitireali.it, 389/1034905.

 

Tag: