sabato, 14 Dic, 2019 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

“Sogno di una notte di mezza estate”: la versione di Ruggero Cappuccio al Teatro San Ferdinando

0

Isa Danieli e Lello Arena salgono sul palcoscenico del Teatro San Ferdinando (Napoli, piazza Eduardo De Filippo 20) per interpretare Titania e Oberon in “Sogno di una notte di mezza estate”, la riscrittura dell’omonima opera di William Shakespeare operata da Ruggero Cappuccio.

 

Sogno 4

Lo spettacolo, per la regia di Claudio Di Palma, andrà in scena da mercoledì 10 a domenica 21 febbraio, e vedrà impegnati come attori, oltre i protagonisti, Fabrizio Vona, Renato De Simone, Enzo Mirone, Rossella Pugliese, Antonella Romano. Le scene sono di Luigi Ferrigno, i costumi di Annamaria Morelli, le musiche di Massimiliano Sacchi, e tutti gli elementi contribuiscono a ricreare l’atmosfera del capolavoro shakespeariano in un’ambientazione nuova, la sala di un antico palazzo napoletano che diviene perimetro simbolico dove si muovono Titania e Oberon, sovrani di elfi e fate, tra smanie e capricci.

Sogno 3

Lo spettacolo ha debuttato con successo nello scorso mese di luglio al Festival teatrale di Borgio Verezzi, in Liguria, e vede ora sul palco del San Ferdinando per la prima volta insieme Isa Danieli e Lello Arena nei panni dei due protagonisti. “Tra fedeltà ed irriverenza – annota il regista Claudio Di Palma – la riscrittura di Ruggero Cappuccio riorchestra il Sogno per cercare ulteriori rifrangenze all’incanto musicale della lingua del bardo. La regia e la scena ne assecondano la lettura trasformandosi, per amplificare il suono, in una sorta di grande, onirico e vagamente circense carillon”.

Sogno 2

Titania e Oberon sembrano, capricciosi, guidare le sorti degli uomini come se questi fossero dei burattini, e di volta in volta inscenano armonie o assecondano discordie come registi fantastici dei sentimenti umani. Intorno, gli altri ospiti del palazzo, elfi, pupazzi, musicisti, attori, ognuno con le sue parole e con le sue note, ora poetiche ora scurrili, in una sorta di enorme polifonia, che richiama le alternanze emotive del mondo shakespeariano.

Sogno 1

“Sogno di una notte di mezza estate” è prodotto da “Ente Teatro cronaca Vesuvioteatro” in collaborazione con “Officine Culturali della Regione Lazio Bon Voyage”, Festival Teatrale di Borgio Verezzi e Civit’Arte 2015.

L’Espresso napoletano è una rivista di arte e cultura che racconta il bello e il buono della Campania. Nella sua versione cartacea, in edicola ogni mese, si ritrova una particolare attenzione alle tradizioni del popolo partenopeo, nel tentativo di contribuire alla loro salvaguardia e valorizzazione. Per chiedere l'abbonamento alla rivista: info@rogiosi.it 0815564086