sabato, 28 Mar, 2020 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

“Storie di bambini” in mostra alla Real Casa dell’Annunziata

0

Fino al 28 febbraio 2016 la  Real Casa dell’Annunzia di Napoli ospiterà, nel Salone dell Colonne, la mostra “Storie di bambini” di Letizia Galli.

La scelta della location è evocativa  e frutto di una ben ponderata scelta: proprio nella Real Casa dell’Annunziata, per volere della regina Sancia di Majorca venne costruita una ruota girevole posta sulla parete esterna dell’edificio al fine di poter accogliere nell’orfanotrofio i neonati abbandonati, gli “esposti”, che venivano così salvati da un ben più triste destino.

Ancora oggi l’ospedale dell’Annunziata lotto contro i tagli e le forti riduzioni subite dedicandosi alla cura ed all’assistenza dei più piccoli, erede e memore del suo importante passato.

In occasione della mostra saranno esposti al pubblico 210 disegni dell’artista Letizia Galli la quale, dopo aver intrapreso la carriera di architetto, ha iniziato una florida attività come illustratrice ed autrice di numerosi volumi e libri,dedicati soprattutto all’incredibile mondo dell’infanzia.

La scenografia espositiva, firmata da Michele Iodice, raccoglie le tavole in dodici teche autoportanti; tra i protagonisti che animano la mostra c’è Agata Smeralda, protagonista dell’anonimo romanzo che racconta la storia, frutto della commistione tra realtà e fantasia, della prima bambina abbandonata agli Innocenti di Firenze nel 1444.

Collegati alla mostra numerosi  laboratori didattici, visite teatralizzate, visite guidate al Complesso dell’Annunziata (tra cui la Ruota degli Esposti, il Succorpo vanvitelliano, la Chiesa con maioliche e affreschi del ‘500 e la Biblioteca Medica) e tour esterni collegati al Pio Monte della Misericordia ed al Maschio Angioino, che ospita la mostra “Gli Ori e gli Argenti dell’Annunziata“.

Ed ancora reading e proiezioni da domenica 18 dicembre alle 16.00. I film scelti sono: “Oliver Twist” di Roman Polànski, “Il Monello” di Charlie Chaplin ed “I Due Orfanelli” di Mario Mattoli.

La mostra si sposterà al Museo degli Innocenti di Firenze (25 marzo – 18 giugno), a Venezia, Milano e Roma, realizzando così un progetto composito ed itinerante che unisce cinque grandi città italiane in un unico grande intento di sensibilizzazione, cosi’ come rappresentato dal logo creato proprio dalla stessa Letizia Galli.