sabato, 20 Lug, 2019 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

L’uovo di Gay-Odin che contiene un libro (e un’intera città)

0

Simbolo universale di nascita e di rinascita, ma anche di sorpresa, di mistero, di pienezza vitale. L’uovo ha con Napoli un legame antichissimo e viscerale, che affonda le radici nella leggenda secondo cui il poeta Virgilio, considerato un mago, abbia nascosto un uovo d’oro all’interno in una nicchia misteriosa delle fondamenta di Castel dell’Ovo, profetizzando che alla rottura dell’uovo, tutta la città sarebbe crollata. Venerdì 29 marzo, nella storica fabbrica di cioccolato Gay-Odin, in via Vetriera, è stato presentato un uovo pasquale molto speciale: al suo interno si trova infatti il libro “Dizionario appassionato di Napoli” di Jean-Noël Schifano.

uovo

Cittadino onorario di Napoli e un tempo direttore dell’Istituto Francese Grenoble, Schifano ha presentato la traduzione in italiano del suo Dictionnaire amoureux de Naples, un racconto di Napoli da un punto di vista “esterno” ma quanto mai “interno” alla città, edito da Ilmondodisuk, grazie a un progetto di crowfunding che ha coinvolto, attraverso il significativo appello “S.O.S.Partenope”, oltre cento artisti.

uovo

Presenti all’incontro con l’autore, l’amministratore unico dell’azienda partenopea Gay-Odin, Marisa Maglietta Del Vecchio, il console francese Laurent Burin Des Roziers, l’editrice Donatella Gallone, l’attrice Anna Maria Ackermann, che ha letto un significativo brano del libro, il chitarrista Franco Manuele, amatore della canzone napoletana, e l’artista partenopeo Lello Esposito.