Visita speciale all’antico borgo di San Leucio e lunch in vigna

Commenta

Sete e vini a San Leucio. Sabato 27 aprile 2019 si terrà un tour speciale alla scoperta delle antiche seterie del borgo San Leucio e di uno dei vitigni più apprezzati alla corte dei Borbone: il Pallagrello. Il tour – con partenza in minibus dal centro storico di Napoli – prevede due tappe di visita, di cui la prima all’antico borgo del Real Sito di San Leucio, luogo di straordinario e avanguardistico esempio d’insediamento industriale per la manifattura serica, frutto dell’ambizioso programma urbanistico illuminato di Ferdinando IV di Borbone in previsione della fondazione della città di Ferdinandopoli.

san leucio

San Leucio fu anche centro aziendale di valorizzazione e innovazione agricola, zootecnica e forestale il cui esempio più particolare fu la Vigna del Ventaglio, un impianto ubicato tra la Reggia di Caserta e il Belvedere di San Leucio, a forma di semicerchio da cui centro si dipanavano 10 raggi contenenti le migliori viti del Regno, la cui denominazione era indicata su una lapide di travertino.

san leucio

Tra queste viti vi era anche quella preferita dal re, il Pallagrello, vitigno autoctono originario dell’area di Piedimonte Matese, oggi nuovamente in produzione nell’area dell’alto casertano, dove si svolgerà la seconda tappa del tour in una moderna azienda agricola dove si passeggerà tra i filari e si degusterà l’antico vino borbonico accompagnato da un light lunch a buffet con antipasto, primo e secondo e tre calici di vino per assaporare tre diverse produzioni enologiche.

Info e prenotazione obbligatoria: booking@sitireali.it | 389/1034905.