50esimo anniversario al Pio Monte della Misericordia

Pio Monte della Misericordia
Pio Monte della Misericordia

Il 21 Dicembre è festa al Pio Monte della Misericordia per l’anniversario dell’apertura al pubblico della Quadreria e del complesso museale.

Dopo l’apertura al pubblico nel 1972 dell’intero complesso museale, il Pio Monte della Misericordia si “apre” ancora una volta rendendosi ulteriormente accogliente, accessibile e inclusivo. I 50 anni della Quadreria rappresentano solo il punto di inizio di un anno di celebrazioni, il 2023, in cui si realizzeranno nuove iniziative dedicate a tutte le categorie di visitatori: famiglie, giovani, bambini, persone con disabilità, scuole. Nel corso dell’anno saranno annunciate importanti attività e nuovi servizi museali. Sarà presentato un nuovo percorso di audio descrizioni pensato per un pubblico non vedente o ipovedente ma fruibile e suggestivo anche per qualsiasi visitatore, e saranno disponibili dei libri guida e pannelli descrittivi con scrittura in Braille. Fedele alle sue responsabilità, il Pio Monte ha pensato anche ad una guida accessibile, studiata per un pubblico con difficoltà cognitive e a percorsi di didattica museale. Inoltre sarà ampliato il progetto di Affido Culturale per contrastare maggiormente la povertà educativa minorile. 

Ma l’impegno del Pio Monte della Misericordia non si ferma qui, e per celebrare questo prestigioso anniversario, l’Istituzione di via Tribunali si presenta con una identità visiva completamente rinnovata, per offrire al pubblico un’immagine al passo con i tempi. Un nuovo logo e un nuovo sistema di comunicazione rappresentano dunque un’altra importante novità che nel corso del prossimo anno interesserà la segnaletica dell’intero palazzo. Il progetto d’identità visiva, realizzato grazie al cofinanziamento del settore musei e biblioteche della Regione Campania, è firmato dallo studio dotfog di Marialuisa Firpo, Gabriella Grizzuti e Rosanna Cianniello che hanno saputo reinterpretare i valori e i segni costitutivi del Pio Monte, preservandone intatta l’identità, conciliando tradizione e innovazione, e interpretando l’anima dell’ente plurisecolare, di un’istituzione da sempre aperta alla città e calata nella contemporaneità.

La storia

Era il 21 dicembre 1972 quando con un’importante inaugurazione alla presenza di numerose autorità, del Soprintendente del Pio Monte Tommaso Leonetti e dell’allora Soprintendente alle Gallerie della Campania prof. Raffaello Causa, l’Istituzione di via Tribunali aprì per la prima volta le sue porte e rese visitabile l’enorme patrimonio privato, ammirato fino a quel momento solo dagli Associati o da pochi studiosi.  Si aprì così un’era nuova, in cui ogni visitatore, adulto o bambino, diventò protagonista dell’attività sociale, educativa, culturale promossa dal Pio Monte, sostenendola attraverso l’acquisto del biglietto di ingresso alla collezione d’arte.

Oggi il Palazzo del Pio Monte della Misericordia è diventato una delle tappe imperdibili del centro storico di Napoli ed è aperto al pubblico 7 giorni su 7 mattina e pomeriggio (solo la domenica fino alle 14.30). Il 2022 si chiuderà con quasi 100.000 presenze.

La storia centenaria del Pio Monte della Misericordia e del patrimonio della Quadreria, all’ombra del capolavoro del Caravaggio Le sette opere della Misericordia, sarà raccontata nel percorso di visita proposto per questa celebrazione: una storia napoletana speciale e straordinaria, capace di stupire ancora oggi per la sua modernità.

Info e biglietti 

Per l’occasione il biglietto d’ingresso sarà venduto al prezzo speciale di € 4,00 (acquistabile solo presso la biglietteria del museo); Chi vorrà invece usufruire delle visite guidate, avrà l’opportunità di scegliere l’orario preferito (ore 10.00 – 12.00 – 15.00 o 16.00 per max 20 persone), pagando un biglietto di soli € 6,00 che prevede oltre la visita guidata anche l’ingresso (biglietti in vendita on line su www.piomontedellamisericordia.it).

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram

La nostra rivista
La nostra
rivista
L’Espresso Napoletano diffonde quella Napoli ricca di storia, cultura, misteri, gioia e tradizione che rendono la città speciale e unico al mondo!

SCELTI PER TE