mercoledì, 08 Lug, 2020 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

Accademia del Doppiaggio a Napoli, Pedicini e Iansante selezionano i nuovi corsisti

0

I due doppiatori italiani tra i più noti anche a livello internazionale riconfermano Napoli come città in cui avere una sede per la loro Accademia del Doppiaggio e i relativi corsi rivolti ad aspiranti professionisti. Venerdì 3 luglio Christian Iansante dalle 10.00 sarà infatti a Napoli per i provini dei candidati corsisti nella sede della scuola presso l’Auditorium Novecento ex Phonotype (via Enrico de Marinis 4), vero e proprio tempio della musica dagli inizi del secolo scorso.

“Napoli – afferma Pedicini – è una città che accoglie tantissimo e che ci fa sentire sempre a casa in qualche modo con il suo calore, con la sua poesia, con la sua nostalgia perché la vedo sempre molto nostalgica e malinconica, un po’ come il Brasile. Mi auguro che anche il nuovo anno ci accolga allo stesso modo”.

Iansante e Pedicini

L’obiettivo principale dell’Accademia è formare persone che abbiano i mezzi e le possibilità concrete di tentare una strada tanto entusiasmante quanto complessa come quella del doppiaggio: questo il motivo per cui la fase di selezione degli allievi risulta essenziale e rigorosa. Oltre ad una forte motivazione –alla base di tutte le attività artistiche – vengono valutate le attitudini personali, la predisposizione per le attività di studio, le capacità e la propensione verso un lavoro delicato e profondo come quello che fa l’attore su sé stesso, prima di dar corpo, e quindi voce, ad un personaggio.

Per il suo secondo anno l’Accademia introduce, oltre a quello riservato ai professionisti, un corso base, “un’idea – dicono Iansante e Pedicini –che ci è venuta lo scorso anno notando come il numero degli ammessi al corso a Napoli è stato basso rispetto alla grande affluenza registrata ai provini. Abbiamo quindi voluto dare la possibilità a tutti, anche a quelli che mai hanno avuto rapporti con il mondo artistico, di acquisire le basi tecniche per svolgere il mestiere di doppiatore grazie ad un corso base”.

Iansante

L’avvio dei corsi, nel rispetto delle misure di sicurezza previste dai decreti miniseriali, rappresenta anche un graduale ritorno alla normalità e alla ripresa del settore artistico, tra i più colpiti dalla crisi.

“In questo momento il avoratori dello spettacolo– conclude Pedicini – stanno vivendo veramente una difficoltà enorme. Quando pensiamo al mondo dello spettacolo immaginiamo sempre attori e attrici famose, ma questo mondo è fatto anche di tutte quelle persone che vi lavorano dietro le quinte. Adesso pian piano stanno ricominciando le produzioni con tutte le cautele del caso, quindi, vedremo cosa accadrà in seguito e restiamo speranzosi”.

Pedicini