Al Castel dell’Ovo un ultimo grande omaggio al Maestro Eduardo

eduardo
eduardo

In occasione dei trent’anni dalla scomparsa del genio artistico e umano di Eduardo, l’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli e la Fondazione De Filippo organizzano una grande mostra di ritratti, ideati e curati dall’artista Lucio Molino.

L’esposizione dal titolo “Eduardo, filosofo di Napoli” si colloca all’interno di un più vasto panorama di eventi e manifestazioni, con i quali la Città nel corso di un anno ha voluto omaggiare il drammaturgo, Eduardo de Filippo. Le opere di Molino raccontano con grande bravura la gestualità e la mimica tipiche del Maestro e propongono il vasto ventaglio di sfaccettature sceniche, sul quale s’inserisce il teatro eduardiano.

eduardo

Eduardo, rifacendosi talvolta, come autore, ad illustri esempi – primo tra tutti, ritorna alla mente Salvatore di Giacomo – riuscì con straordinaria umanità a cogliere gli aspetti tipici della Città, spesso raccontando le classi più umili, al cui interno ritrovò personaggi contrastati dall’amore, dall’onore e dalla fame. I temi, che facilmente sarebbero stati circoscitti alla particolare realtà napoletana, riuscirono col tempo a svincolarsi dal dialettismo e ad assumere un significato universale, mentre i personaggi, superati i limiti macchiettistici, acquistarono un significato reale.

Il valore di Eduardo autore non deve far dimenticare l’Eduardo attore, prestigioso autore di tipi e caratteri, il cui stile è stato estremamente realistico, accurato nell’impiego di particolari sfumature e volutamente scevro di effetti. Il suo valido teatro, non insensibile alla tematica pirandelliana, trovò fortuna presso numerosi teatri esteri, che lo consacrarono drammaturgo dalla fama internazionale. Le tecniche utilizzate per i dipinti sono diverse, dal tratteggio al collage, che bene esprimono quell’universo teatrale del quale oggi rivivono soltanto gli amari ricordi.

castel dell'ovo

La mostra – inaugurata il 17 gennaio presso la Sala delle Terrazze di Castel dell’Ovo – sarà aperta al pubblico sino al 2 febbraio. Un ultimo grande omaggio per un grande genio.

 

 

Informazioni:

Mostra visitabile dal 17 gennaio al 2 febbraio.

Dal lunedì al venerdì – 9:30/18:30. Sabato e Domenica 9:30/14.00.

Sala delle Terrazze – Castel dell’Ovo.

Ingresso gratuito.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram

La nostra rivista
La nostra
rivista
L’Espresso Napoletano diffonde quella Napoli ricca di storia, cultura, misteri, gioia e tradizione che rendono la città speciale e unico al mondo!

SCELTI PER TE