sabato, 23 Gen, 2021 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

C’è un disperato bisogno di sangue e piastrine

0

State tutti cercando una scusa per uscire di casa, giusto? Eccone una valida! E, vi assicuro, tra A/R, analisi del sangue e visite mediche accurate per verificare la vostra idoneità alla donazione, guadagnerete, a occhio e croce, almeno tre ore di libertà.

C’è un disperato bisogno di sangue e piastrine. Da qualche giorno, un messaggio vocale rimbalza nei gruppi WhatsApp. È la voce di un’operatrice sanitaria dell’ospedale pediatrico Santobono-Pausilipon. “Da noi al Pausilipon la situazione è molto triste. Con il terrore del Coronavirus, donatori puntuali non vengono più. Qualcuno è in quarantena, qualcun altro ha paura e non viene. Abbiamo carenza di sangue e di piastrine. Abbiamo un’urgenza importante. Per i nostri piccoli pazienti che sono da noi, sono vitali. Per favore, diffondete. Si può donare tutti i giorni, dal lunedì al sabato, dalle 8 alle 11.30”.

I donatori iscritti nei registri dell’Ospedale Cardarelli stanno ricevendo un sms breve e concreto. “Buongiorno. Chiedo urgentemente grande partecipazione per donazione sangue al Cardarelli. Siamo in piena emergenza. Grazie”.

C’è anche la storia di Angelica Romano, co-presidente dell’associazione nazionale “Un ponte per”, che si occupa di cooperazione internazionale ed è presente con progetti sociali in Iraq, Medio Oriente, Libano, Siria. L’organizzazione di volontariato si occupa di donne, sostegno a distanza e anche di salute, riportata dal sito donatori24h.it, in cui si legge: “Tutto, nella mia vita, dipende da una sacca di piastrine o sangue. Quando ti svegli la mattina, e necessiti di una trasfusione, sei debole, non riesci a respirare, e nemmeno a parlare. Vai nel reparto dell’ospedale per la trasfusione. Vedi passare davanti a te quella sacca che deve essere distribuita. I medici devono decidere a chi dare la priorità, e poi scelgono di darla a qualcuno che ha l’emoglobina più bassa di te. Sale la paura e pensi: chissà se qualcuno si farà la passeggiata fuori di casa e dal lavoro e andrà a donare per darti un altro giorno di vita”.

 

 

 

 

 

Giornalista, press agent, media pr e, per una volta, scrittrice. Autrice di Gloss (Rogiosi Editore), giallo glam diventato poi una graphic novel disegnata da Rosa e Carlotta Crepax. Ama il profumo dei libri, la musica, l'arte, la scoperta e la conoscenza, che considera sensuale e affascinante.