domenica, 05 Lug, 2020 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

Cinema e arte nella mostra che inaugura il Gran Carnevale di Maiori

0

Al via il 47° Gran Carnevale di Maiori: il festoso appuntamento con la tradizione della Costiera amalfitana, riconosciuto ‘patrimonio immateriale’ dal Ministero dei Beni Culturali, sarà inaugurato oggi, alle ore 18:00, con la mostra bioPICS3 – The End di Fabio Govoni, a cura di Nello Arionte, visitabile fino al 1 marzo nello storico Palazzo Mezzocapo.

Perfetto connubio tra cinema, arte e vita stessa, bioPICS3 – The End è una mostra in cui i grandi personaggi dell’umanità rivivono nei ritratti dell’artista ed illustratore modenese Fabio Govoni, prendendo in prestito i volti dei divi del cinema che li hanno interpretati. Un originale omaggio al cinema biografico (biographical pictures) che in maniera più o meno romanzata, ha narrato la vita di celebrità che la storia, la politica, la musica, lo sport, la pittura e molto altro, hanno reso immortali. Film divenuti cult, i cui interpreti hanno trasmesso al grande pubblico sentimenti ed emozioni alla base di vite straordinarie. Interpretazioni entrate nella storia del cinema, talmente eloquenti da fondersi (o confondersi!) con la realtà stessa, in un sottile gioco di parti testimoniato anche dai titoli delle opere, in cui convivono sia il nome del personaggio che quello dell’interprete. Un’entusiasmante galleria di volti rubati alla celluloide con più livelli di lettura: dalla mimesi del personaggio all’approfondimento della personalità ritratta, al di là del mito cinematografico, fino a sollevare inediti dilemmi sull’attuale realtà ipertecnologica.

Nascono così, ad esempio, ritratti come “Pablo Hopkins”, in cui è raffigurato uno straordinario Anthony Hopkins nei panni di Pablo Picasso nel film “Surviving Picasso” del 1996, o il dipinto “Adolf Ganz”, in cui l’attore Bruno Ganz interpreta magistralmente Adolf Hitlernel film “La caduta” (2004). Emblematiche le varie versioni di “Freddie Malek”, dove un esordiente Rami Malek riesce ad immedesimarsi così a fondo nel suo personaggio, da valicare l’inespugnabile iconicità del frontman dei Queen, restituendoci un talento introverso, fragile e in conflitto con se stesso, che Govoni, immaginandolo catapultato nei giorni nostri, raffigura intento a cancellare il suo profilo social per non lasciare traccia della sua vera identità.

Da segnalare le inedite ed innovative versioni su Carta d’Amalfi Amatruda, con cui Govoni ha omaggiato il contesto ospitante attraverso un medium pregiato e riconosciuto come una delle eccellenze della Costiera Amalfitana. Tra queste l’opera “Vincent Douglas, Piani”, in cui il recentemente scomparso Kirk Douglas interpreta Vincent van Gogh nel film “Brama di vivere” (Lust for Life, 1956), e “Frida Hayek, Rovi”, in cui la pittrice messicana Frida Kahlo ha il volto di Salma Hayek nel film “Frida” del 2002.

Un evento ad ingresso gratuito, con il Patrocinio della Città di Maiori, che si apre anche al coinvolgimento diretto del mondo della scuola attraverso visite guidate per gli studenti dell’I.C.S.“G. Pascoli” di Tramonti e l’I.C.S. “R. Rossellini” di Maiori/Minori, ed un progetto didattico incentrato sulla tradizione del Carnevale, coordinato dallo stesso curatore della mostra, che ha visto come protagonisti gli studenti dell’I.C.S. “Socrate – Mallardo” di Napoli. Un’esposizione per tutte le età, che apre un fitto palinsesto (denominato “Maiori d’aMare, dal Carnevale a Fellini100”) in cui, oltre alle tipiche sfilate di carri allegorici e gruppi di ballo, figurano concerti di grande richiamo, come quello del duo Ebbanesis (Viviana&Serena) nella serata inaugurale di questa sera.

L’Espresso napoletano è una rivista di arte e cultura che racconta il bello e il buono della Campania. Nella sua versione cartacea, in edicola ogni mese, si ritrova una particolare attenzione alle tradizioni del popolo partenopeo, nel tentativo di contribuire alla loro salvaguardia e valorizzazione. Per chiedere l'abbonamento alla rivista: info@rogiosi.it 0815564086