sabato, 18 Set, 2021 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

Doppiosogno, cinema e musica in Villa Pignatelli

0

Tra gli appuntamenti più seguiti dell’estate napoletana torna “Doppio Sogno”, tredici serate di film d’autore, musica e incontri che da lunedì 12 a venerdì 30 luglio accoglieranno il pubblico a Villa Pignatelli.

La rassegna, curata dal Teatro Stabile d’Innovazione Galleria Toledo, diretto da Laura Angiulli è realizzata in collaborazione con la Direzione regionale Musei Campania, diretta da Marta Ragozzino, e con il Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes, diretto da Fernanda Capobianco. Con il sottotitolo “The Bleep. Scenari dal regno del desiderio”, quest’anno la manifestazione propone una riflessione sulle contraddizioni dell’essere umano, con uno sguardo sui limiti, le responsabilità e le prospettive degli individui. Nel ricco cartellone cinematografico in programma la visione dei capolavori di Jean Jacques Annaud, François Truffaut, Akira Kurosawa, Nicholas Roeg, David Cronenberg, Giuliano Montaldo, e molti altri. Tra gli appuntamenti di cinema è previsto anche uno speciale omaggio a Franco Battiato con la proiezione del suo documentario “Attraversando il bardo. Sguardi sull’aldilà” (28 luglio). Tutti i film sono in lingua originale sottotitolati in italiano. Le proiezioni sono introdotte da critici, registi e docenti. Per la musica, due serate con “Eclettica 2.2”, progetto musicale di Girolamo De Simone: concerti per pianoforte di Cesare Picco e Andrea Riccio. Chiude la rassegna il live del collettivo veronese C+C=Maxigross . “Doppio Sogno ambirebbe a farsi promemoria e farmaco” – spiega Lavinia D’Elia, che ha curato la rassegna assieme a Lorenza parlato e Rosario Squillace – “la selezione privilegiata per il prossimo luglio guarda all’umano nelle sue molteplici contraddizioni, tenta di raccogliere – attraverso lo sguardo di autori di forte senso – spunti d’osservazione e riflessione”. Ogni appuntamento di cinema sarà accompagnato da un incontro con gli autori: si comincia lunedì 12 luglio con il film di Jean-Jacques Annaud, “La guerra del fuoco” (La guerre du feu). La proiezione è introdotta da Roberto D’Avascio, docente di Letteratura Inglese presso l’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”. Si  prosegue martedì 13 luglio con “Il ragazzo selvaggio” (L’Enfant sauvage) di François Truffaut. Precede la proiezione un intervento di Alberto Castellano, saggista e critico cinematografico. Mercoledì 14 luglio è in programma il film “Rapsodia in agosto” (Hachigatsu no kyōshikyoku) di Akira Kurosawa, che esorta alla pacificazione e a non perdere la connessione con l’armonia universale. Prima del film, un incontro con Stefano Manferlotti, docente di Letteratura Inglese e Letterature Comparate presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II. Una poco conosciuta proposta di fantascienza è “L’Uomo che cadde sulla Terra” (The Man Who Fell to Earth) di Nicholas Roeg, che vede come protagonista d’eccezione David Bowie, e apre martedì 20 luglio la seconda settimana della rassegna ponendo il quesito: “chi è l’alieno fra noi?”. Il film è introdotto da Gianni Maffei, docente di Letteratura Italiana Contemporanea presso l’Università Federico II. Mercoledì 21 luglio, si entra nell’arena di un altro grande cineasta visionario, David Cronenberg con la visione di “Videodrome”. A precedere il film, un intervento di Emiliano Chirchiano, docente di Fenomenologia dei media presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli. Giovedì 22 luglio il film/spettacolo “La Vita Nuda”, per la regia di Alfonso Postiglione e prodotto dal Teatro di Napoli e Mad Entertainment, produzione esecutiva di Mosaicon Film, che ripercorre le novelle del maggiore drammaturgo italiano del ‘900, Luigi Pirandello, riportandoci nella Magna Grecia di un sentire filosofico ancora totalmente analogico. Introduce il regista con Rosario Gallone, co-fondatore e docente della Scuola di Cinema Pigrecoemme.Venerdì 23 luglio spazio ai cortometraggi con la selezione di CortoNero 2021 Summer Edition, a cura di Gennaro Maria Cedrangolo, che giunge alla sua quinta edizione e ritorna nei giardini di Villa Pignatelli per far sobbalzare gli spettatori con brevi e fulminanti storie al cardiopalma. La serata è introdotta da Ciro Sabatino, direttore di Gialli.it. L’ultima settimana di Doppio Sogno XXI propone martedì 27 luglio la visione di “Giordano Bruno”, film di Giuliano Montaldo interpretato da Gian Maria Volontè e l’incontro con Raffaele Lucariello, filosofo e docente di filosofia. Due documentari che concludono il ciclo di proiezioni. Il primo mercoledì 28 luglio, è “Attraversando il bardo. Sguardi sull’aldilà”, presentato in omaggio al grande indagatore dell’anima, oltre che musicista, Franco Battiato, che offre scenari del vivere e morire ignoti alla visione occidentale. Introduce Luigi Vitiello, medico, psicoterapeuta, insegnante di yantra yoga e meditazione. Il secondo, giovedì 29 luglio, che chiude con logica il tema della rassegna alla quale presta il titolo, è il documentario scientifico-umanista, “Bleep – Ma che…bip…sappiamo veramente” (What The “Bleep” Do We Know), introdotto da Paolo Silvestrini, docente di Fisica presso l’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”.

Programma

lunedì 12 luglio ore 20.30
La guerra del fuoco (La Guerre du Feu)
regia Jean Jacques Annaud  
Francia/Canada – Colore – 1981 – 100 min.

Introduce Roberto D’Avascio, docente di Letteratura Inglese presso l’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale” 

martedì 13 luglio ore 20.30
Il ragazzo selvaggio (L’Enfant Sauvage)
regia François Truffaut  
Francia – B/N – 1970 – 85 min.

Introduce Alberto Castellano, saggista e critico cinematografico 

mercoledì 14 luglio ore 20.30
Rapsodia in agosto (Hachigatsu no kyōshikyoku)
regia Akira Kurosawa
Giappone – Colore – 1991 – 96 min.

introduce Stefano Manferlotti, docente di Letteratura inglese e Letterature comparate presso l’Università Federico II di Napoli

giovedì 15 luglio ore 21.00
Cesare Picco solo piano (Eclettica 2.2 a cura di Girolamo De Simone)

venerdì 16 luglio ore 21.00
Andrea Riccio solo piano (Eclettica 2.2 a cura di Girolamo De Simone)

martedì 20 luglio ore 20.30
L’uomo che cadde sulla terra (The Man Who Fell to Earth)
regia Nicholas Roeg 
UK – 1976 – Colore – 138 min.

Introduce Gianni Maffei, docente di letteratura italiana contemporanea presso l’Università Federico II di Napoli

mercoledì 21 luglio ore 20.30
Videodrome (Videodrome)
regia David Cronenberg
USA – 1983 – Colore – 89 min.
Introduce Emiliano Chirchiano, docente di fenomenologia dei media presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli 

giovedì 22 luglio ore 20.30
La vita nuda
regia Alfonso Postiglione
una produzione TEATRO DI NAPOLI e MAD ENTERTAINMENT
produttore esecutivo MOSAICON FILM
Italia – 2021 – 105 min.

Introducono il regista Alfonso Postiglione e Rosario Gallone, co-fondatore e docente della Scuola di Cinema Pigrecoemme

venerdì 23 luglio ore 20.30
CortoNero 2021 Summer Edition

Introduce Ciro Sabatino, direttore di Gialli.it

martedì 27 luglio ore 20.30
Giordano Bruno
regia Giuliano Montaldo
ITALIA – 1973 – Colore – 123 min.

Introduce Raffaele Lucariello, filosofo e docente di filosofia

mercoledì 28 luglio ore 20.30
Attraversando il bardo. Sguardi sull’aldilà – Omaggio a Franco Battiato
regia Franco Battiato
Documentario – Italia – 2015 – Colore – 60 min.

Introduce Luigi Vitiello, medico, psicoterapeuta, insegnante di yantra yoga e meditazione

giovedì 29 luglio ore 20.30
Ma che… bip… sappiamo veramente (What The “Bleep” Do We Know)
regia William Arntz, Betsy Chasse, Mark VicenteUSA – 2014 – Colore 109 min.

Introduce Paolo Silvestrini, docente di Fisica presso l’Università della Campania Luigi Vanvitelli

venerdì 30 luglio ore 21.00
C+C=Maxigross in concerto: collettivo in set triangolare con Duck Chagall assieme a Cru e Tobjah

Info: 
Galleria Toledo Teatro Stabile d’Innovazione
Via Concezione a Montecalvario, 34 – 80134 Napoli
[+39] 081425037 / [+39] 081425824
segreteria.galleriatoledo@gmail.com
www.galleriatoledo.it
facebook.com/galleriatoledo

Francesca Saturnino è nata a Napoli nel 1987. Critica teatrale, insegnante e giornalista. Collabora con riviste e giornali nazionali e locali. La sua passione, tra le altre, è scovare storie, mestieri e personaggi di una Napoli antica e desueta e raccontarli per mantenerne viva la memoria.