giovedì, 24 Set, 2020 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

ETHNOS ITALIA. Dialoghi Musicali per un Contagio Popolare

0

È iniziata ieri, con dirette facebook dalla pagina del festival Ethnos, la rassegna Ethnos Italia – dialoghi musicali per un contagio popolare. L’idea del direttore artistico Gigi Di Luca in questo particolare momento storico e sociale dettato dall’emergenza da covid-19 ed in occasione dei 25 anni del festival Ethnos è quella di dedicare alla musica popolare e folk italiana appuntamenti con artisti e musicisti per una rete di dialoghi e incontri, unendo simbolicamente le diverse regioni italiane. As aprire la rassegna è stato Ambrogio Sparagna.

Si avverte un bisogno diffuso di ri-creare comunità, tornare alle radici, ai territori italiani, ripensando a nuove forme di sviluppo culturale. La musica può e deve fare la sua parte. Vogliamo dare un significato positivo alla parola contagio, pensare a quel contagio popolare fatto di affetto, amore per la propria terra, del saper accogliere la diversità per aprirsi all’altro. Ethnos Italia, è la volontà di incontrare in rete artisti italiani e che vivono in Italia, delle tante regioni dal Nord al Sud, con cui dialogare ascoltando la loro musica”.

Gli appuntamenti si terranno fino al 30 aprile, il martedì, giovedì  e sabato alle ore 21 con le dirette dalla pagina Facebook Festival Ethnos e  saranno condotti da Gigi Di Luca.

Il calendario della rassegna

16 aprile Baba Sissoko
18 aprile Cafè Loti (Stefano Saletti, Nando Citarella, Pejman Tadayon) 
21 aprile Maria Mazzotta
23 aprile Mario Crispi (Agricantus)
25 aprile Elena Ledda
28 aprile Duo Bottasso
30 aprile Arsene Duevi

Nato nel 1995, con l’intento di recuperare le arcaiche tradizioni dell’area vesuviana, il Festival Ethnos  anno dopo anno ha allargato il suo raggio d’azione diventando uno dei maggiori osservatori di musica etnica e uno tra i festival di world music più importanti e attesi d’Italia. Tra gli artisti ospitati in questi vent’anni ricordiamo Miriam Makeba, Gilberto Gil, Mercedes Sosa, Rokia Traorè, Ryūichi Sakamoto, Khaled, Dulce Pontes, Buena Vista Social Club, The Cheftains, Bombino, Oumou Sangaré, Fatumata Diawara. Oltre a grandi nomi del panorama musicale italiano come Ivano Fossati, Angelo Branduardi, Enzo Avitabile, Vinicio Capossela, Teresa De Sio, Mauro Pagani, Eugenio Bennato, Elena Ledda, Moni Ovadia, Nuova Compagnia di Canto Popolare, solo per citarne alcuni.

L’Espresso napoletano è una rivista di arte e cultura che racconta il bello e il buono della Campania. Nella sua versione cartacea, in edicola ogni mese, si ritrova una particolare attenzione alle tradizioni del popolo partenopeo, nel tentativo di contribuire alla loro salvaguardia e valorizzazione. Per chiedere l'abbonamento alla rivista: info@rogiosi.it 0815564086