giovedì, 03 Dic, 2020 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

Festa del Casavecchia Borghi DiVini

0

È stato presentato presso l’Enoteca Provinciale “Vigna Felix” di Caserta il progetto “Festa del Casavecchia – Borghi DiVini” in programma dal 28 agosto al 13 settembre 2020. La kermesse, finanziata dalla Regione Campania, vede il vino Casavecchia protagonista di tantissimi eventi culturali, artistici ed enogastronomici, grazie alla rete creatasi tra Formicola, Comune capofila, Pontelatone e Castel di Sasso.

La rassegna è rivolta alla promozione del vino Casavecchia, proveniente da un vitigno di origine antichissima nell’insediamento di Trebula Balliensis, citato da Plinio il Vecchio nel XIV libro della Naturalis Historia e bevuto dai legionari dell’antica Roma.

All’incontro con i giornalisti erano presenti il presidente della Coldiretti Caserta Manuel Lombardi, i rappresentanti istituzionali dei Comuni: la vicesindaco Loredana Palma (Formicola), la consigliera delegata Sara Di Rienzo (Castel di Sasso) e il consigliere Pierluigi Ciarmiello (Pontelatone). Quindi, il presidente del Consorzio Vitica Cesare Avenia, gli architetti progettisti Giuseppe Miraglia e Rosalba Aurilio. Presenti anche le quattro Pro Loco coinvolte nella manifestazione: Formicola (Il Caprario) con la presidente Rossella Palmieri, Castel di Sasso (La Castellana) con Salvatore De Matteo, Pontelatone con Antonio Longo, Treglia (La Tribulana) con Alessandra Isolda.

Per la vicesindaco di Formicola Loredana Palma: «Siamo alla prima esperienza con i Comuni di Pontelatone e Castel di Sasso e siamo ben contenti di andare oltre la circoscrizione comunale. Il nostro è un territorio che ha molto da dare non solo dal punto enogastronomico ma anche paesaggistico. Tanti gli eventi che attraverso il vino Casavecchia, come filo rosso, porteranno a vivere esperienze di conoscenza e scoperta che saranno sensazionali».

Per Manuel Lombardi: «Sarà un’occasione per dire che siamo gente che sa lavorare sull’autenticità, genuinità e identità. Sarà anche l’opportunità di raccontare le grandi eccellenze enogastronomiche e culturali che abbiamo. Una manifestazione che attirerà senza dubbio il turismo di qualità di cui questa terra ha bisogno».

L’evento sarà articolato attraverso un percorso integrato in grado di mettere in rete tutte le potenzialità del territorio, facendo scoprire ai visitatori i luoghi, il paesaggio, la storia, la cultura, le tradizioni e le tipicità locali, contribuendo così ad accrescere la notorietà del territorio, ma anche a favorire un’economia diretta e indiretta generata dalle presenze attratte dalla manifestazione.

Il via, dunque, venerdì 28 agosto alle ore 16 con l’itinerario di visita trekking dell’Eremo. Alle 17,30 visita con l’enologo nei vigneti, cantina, bottaia & degustazione vino a cura dell’Azienda vitivinicola Fattorie Alois nel Comune di Pontelatone. Eventi questi su prenotazione. Alle 19,30 il percorso di degustazione di vino Casavecchia doc. A seguire alle 21, nel centro storico di Formicola, “Mi illumino di note”, danza verticale full wall. Sabato 29 agosto alle ore 17,30 visita con l’enologo alla coltivazione uva Casavecchia & degustazione vino a cura dell’azienda vitivinicola Vigne Chigi (su prenotazione) nel Comune di Pontelatone. Alle 19, sempre a Pontelatone, incontro al borgo “Enoturismo… volano di sviluppo del territorio e le virtù del vino sulla bellezza”. Alle 20, poi, Calici al borgo e alle 21 il Jazz al borgo con Virginia Sorrentino & Hammond Trio. Domenica 30 agosto alle 16 Archeo dinner & trekking dell’antica Trebula Balliensis (su prenotazione). Itinerario di visita dell’antica Trebula & Aperi…vino. Alle 19 nell’area archeologica di Treglia, frazione di Pontelatone, “La notte dell’antica Trebula Balliensis” (su prenotazione) con lettura scenica di Edoardo Siravo e Gabriella Casali.

Per prenotazioni e info: eventi.casavecchiadoc@gmail.com.

L’Espresso napoletano è una rivista di arte e cultura che racconta il bello e il buono della Campania. Nella sua versione cartacea, in edicola ogni mese, si ritrova una particolare attenzione alle tradizioni del popolo partenopeo, nel tentativo di contribuire alla loro salvaguardia e valorizzazione. Per chiedere l'abbonamento alla rivista: info@rogiosi.it 0815564086