“Forever Free”, l’inno alla libertà di Andrea Barone e altri 25 artisti

Si chiama “Forever Free” il nuovo singolo del musicista Andrea Barone in uscita oggi,  che invita a riscoprire un nuovo senso di libertà proprio nei primi giorni della Fase 2 dell’emergenza Coronavirus. Insieme a Barone, sono 25 gli artisti ed i musicisti che hanno deciso di sposare la causa musicale di “Forever Free”.

Alle voci: Luca “Joe” Petrosinodei “Rockammorra”; Alessia Minichini e Gerardo Zambranodei “Cosmorama”; Margot Durante; Mariana Somma; Ludovica Cellaaka Luce e Giuseppe Capacciodei “The Recoveries”; Raimondo Genco; Carla Genovese, Alessandro Tino e Amalia Pagliucadella “Orchestra vocale Numeri Primi”; Lucio Auciellodi “Luma Studio”; Daniela e Massimiliano D’Alessandro.

Oltre ad essere autore del progetto, Andrea Barone ha anche curato le tastiere di “Forever Free”. Assieme a lui i musicisti: Stefano Torino, chitarra ritmica e chitarra acustica; Gabriele Spagnuolo, chitarra ritmica e chitarra solista; Alessandro D’Ascoli, al basso; Simone Landialla batteria; Francesco Fasanaro, percussioni; Luca Petrosino, mandola; Peppe Frana, oud.

Forever Freeparla di Angelina, una donna costretta ad abbandonare il suo paese e a separarsi dalla sua famiglia, per scappare dalla follia della guerra. Angelina va in cerca della libertà, e di un posto dove poter condurre una vita normale circondata di nuovo dall’affetto dei suoi cari, e sogna un mondo giusto dove poter essere “per sempre libera”. Il brano in generale vuole essere un inno alla libertà delle persone, come individui e come comunità.

Con l’emergenza Covid-19, però, tutto il pezzo ha assunto un nuovo e ulteriore significato, molto più concreto e legato sicuramente ai tristi giorni di lockdown a cui siamo stati costretti a vivere da inizio marzo fino allo scorso 4 maggio. “Forever Free”, quindi, è diventato automaticamente un inno alla gioia e alla libertà che si adatta bene alla fase 2 iniziata da pochi giorni.

Il brano è stato registrato e missato da Vincenzo Sianial “Trees Music Studio” di Cava de’ Tirreni, mentre il mastering è stato curato da Davide Barbarulo del “20Hz-20kHz Mastering Lab” di Napoli. Il video vede la regia ed il montaggio di Guglielmo Liparie racconta proprio i giorni di registrazione del brano in studio, risalenti a fine febbraio e inizio marzo, con tutti gli artisti e musicisti impegnati in una sorta di “We are the world” del progetto “Usa for Africa”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram

La nostra rivista
La nostra
rivista
L’Espresso Napoletano diffonde quella Napoli ricca di storia, cultura, misteri, gioia e tradizione che rendono la città speciale e unico al mondo!

SCELTI PER TE