Il primo vicolo dedicato alle donne è a Napoli

Il volto della scrittrice Michela Murgia ritratto in Vicoletto Donnaregina - foto Giovanni Aiello

Nasce a Napoli il primo vicolo dedicato alle donne: da Artemisia Gentileschi a Michela Murgia, ritratti di donne che hanno fatto la storia.

 

Lo scorso 8 marzo, in occasione della Giornata internazionale dei diritti delle donne, in Vicoletto Donnaregina, a due passi dal Duomo di Napoli, sono stati inaugurati cinque murales dedicati ad altrettante donne simbolo di audacia ed emancipazione. L’iniziativa è partita dall’associazione Vicolo della cultura, insieme alla libreria-caffè A&M bookstore, per riqualificare e colorare un vicolo dimenticato, ma anche per lanciare un messaggio di sostegno alle donne.

La pittrice Artemisia Gentileschi – foto Giovanni Aiello

I volti ritratti dalle artiste Trisha Palma e Giulia Pagano sono quelli di Michela Murgia, scrittrice e attivista da poco scomparsa, dell’artista e femminista militante Frida Kahlo, della premio Nobel per la medicina ed ex senatrice Rita Levi Montalcini, della scrittrice Matilde Serao, prima donna in Italia a guidare un quotidiano, e infine della pittrice Artemisia Gentileschi, vissuta nel Seicento e considerata una protofemminista.

Vicoletto Donnaregina è il terzo vicolo ad esser stato riqualificato a Napoli, dopo Via Montesilvano e Vico Buongiorno; così, grazie anche al supporto di aziende come FlixBus, Pred e Brand Salad, questo sito, come già accaduto per il Vicolo della Cultura a Rione Sanità, si candida a diventare un punto di riferimento e aggregazione sul tema dei diritti e in particolare della parità di genere.

Per favorire le interazioni fra i cittadini e i passanti, nel vicolo ci sono anche due ‘edicole culturali’, simili a quelle votive, in corrispondenza delle quali è presente una cesta per lo scambio di libri che trattano il tema della condizione femminile. Anche in questo caso le due edicole sono state dedicate ad altrettante donne, ritratte con una corona sulla testa, proprio a sottolinearne la forza e il coraggio: Maddalena Cerasuolo, eroina delle Quattro giornate di Napoli, e Guerriera Guerrieri, che durante la Seconda Guerra Mondiale mise in salvo dai bombardamenti migliaia di preziosi volumi della Biblioteca di Palazzo Reale.

Un’ispirazione per le donne del domani

‘Edicola culturale’ – foto di Giovanni Aiello

«L’idea che avevo quando ho pensato a questo vicolo era quella di ispirare le ragazze e le bambine: sui muri del vicoletto, infatti, sono rappresentate donne di ambiti diversi affinché tutte le bimbe che ci passano possano dire “anche io posso farcela, anche io posso cambiare questo mondo con la mia intelligenza” – dice Maria Prisco, presidente dell’associazione Vicolo della Cultura – Matilde Serao, più di un secolo fa, stregava il mondo intellettuale dell’epoca grazie ad acume e coraggio che fu impossibile non riconoscerle, anche perché il riconoscimento, semplicemente, se lo prese senza chiederlo. Lo stesso ha fatto poi la Murgia con le parole, la Montalcini con la scienza, la Gentileschi con la pittura. E’ fondamentale insegnare alle bambine di oggi che possono diventare qualunque cosa desiderino e che nulla può fermarle

Le parole dell’artista Trisha Palma

La pittrice messicana Frida Kahlo – foto Giovanni Aiello

«Napoli ha un’importanza fondamentale nel mio processo creativo e nella mia pittura – dice la giovane artista originaria di Scampia – Osservo continuamente cosa accade attorno a me e le persone in strada, e vedo come le donne siano al centro dei cambiamenti che stanno avvenendo. Nella street art ad esempio – continua Trisha – c’è ancora una prevalenza numerica degli uomini, ma ci sono anche tante ragazze bravissime che si fanno largo sempre di più.»
(L’intervista completa a Trisha Palma, a cura di Emilia Morra, è ora in edicola sul numero di marzo dell’Espresso Napoletano, interamente dedicato alle donne.)

La nuova vita di Vicoletto Donnaregina inizia qui,  da un’idea, che è diventata intenzione e poi azione, trasformando un angolo dimenticato della città in un presidio di arte e di bellezza, e ancor di più in un messaggio di speranza e resistenza per le donne del domani.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram

La nostra rivista
La nostra
rivista
L’Espresso Napoletano diffonde quella Napoli ricca di storia, cultura, misteri, gioia e tradizione che rendono la città speciale e unico al mondo!

SCELTI PER TE