domenica, 28 Nov, 2021 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

“Sotto l’incantesimo di Caravaggio”, una mostra di Herta Miessner

0

Bellezza e arte all’orizzonte: sabato 20 novembre 2021 alle ore 11.00 l’istituzione culturale ART1307 presenta al pubblico napoletano l’opera della fotografa tedesca Hertha Miessner dedicata a Caravaggio. Il luogo non poteva essere che nella prestigiosa sede del Pio Monte della Misericordia (via dei Tribunali 253). 

Il suo dialogo con l’opera di Caravaggio “Le sette opere della Misericordia” è esplorazione e messa a nudo del frammento nascosto, in una ricerca dell’invisibile portato alla luce e in questo costante contrappunto di “luce piena di colore e profonda oscurità”. 

La mostra presenta l’esposizione di sette fotografie di cui una allestita nella Cappella del Pio Monte, e altre sei alloggiate sulla Scala della Misericordia. 

L’artista Hertha Miessner

Miessner ha esposto in tutto il mondo e le sue opere sono presenti in prestigiose collezioni pubbliche e private. L’artista, che vive e lavora a Monaco di Baviera, dopo il diploma in pittura presso la locale Accademia d’Arte, orienta la sua ricerca a partire dagli anni ’90, verso le nuove tecnologie e si specializza nella tecnica della composizione ed elaborazione a computer fino a giungere ad una vera e propria arte pittorica resa attraverso l’uso del computer.

Ma l’arte della Miessner trova la sua matrice pittorica nella composizione resa attraverso la manipolazione di oggetti, di vecchi frammenti di pellicole fotografiche, o di scarti di tele precedentemente dipinte, che vanno a creare scenografie virtuali di ispirazione barocca nella coloristica e nell’uso del chiaroscuro; un “barocco italiano” legato alla Controriforma, fatto di colori violenti e sanguigni, drappeggio pesante e ricco e di una drammaticità della scena che si confronta con soggetti sacri. L’uso del mezzo digitale permette all’artista di “portare l’interno verso l’esterno in un contrappunto di vicino e lontano, riconoscibile e nascosto, luce piena di colore e profonda oscurità” come lei stessa afferma. Miessner attraverso la “dematerializzazione del contesto”, si focalizza esclusivamente su un frammento del tutto e “inventaria” il proprio passato attraverso frammenti di vecchie pellicole fotografiche o di tele; li plasma, li manipola e poi li elabora creando opere dense, calde, dematerializzate e pur così tanto materiche. “lasciar apparire cose invisibili, unire quello che non è possibile, trovare nuove modalità”. Una ricerca di memoria che si fa oggetto vivo, reale, attuale: dà corpo ad una memoria collettiva facendola rivivere nel qui e adesso.

La mostra, patrocinata dal Console Onorario della Repubblica Federale di Germania, sarà visitabile fino al 20 febbraio 2022 (dal lunedì al sabato dalle ore 10.00 alle ore 18.00, ultimo ingresso ore 17.30. Domenica dalle ore 9.00 alle ore 14.30, ultimo ingresso ore 14.00. Per accedere è necessario esibire il greenpass). Appuntamento da non perdere: c’è tempo fino a febbraio per visitarla. 

“Sotto l’incantesimo di Caravaggio” a cura di Cynthia Penna per ART1307 Istituzione Culturale
sabato 20 novembre 2021 – ore 11.00
Pio Monte della Misericordia – via dei Tribunali 253
dal 20 novembre 2021 al 20 febbraio 2022

Orari visite: 
dal lunedi al sabato dalle ore 10.00 alle ore 18.00, ultimo ingresso ore 17.30. 
Domenica dalle ore 9.00 alle ore 14.30, ultimo ingresso ore 14.00. 
Per accedere è necessario esibire il greenpass. 

Francesca Saturnino è nata a Napoli nel 1987. Critica teatrale, insegnante e giornalista. Collabora con riviste e giornali nazionali e locali. La sua passione, tra le altre, è scovare storie, mestieri e personaggi di una Napoli antica e desueta e raccontarli per mantenerne viva la memoria.