martedì, 07 Lug, 2020 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

Io non sono LIBERATO

0

Io non sono LIBERATO (Arcana edizioni, per la Collana Cantautori del Duemila) è il nuovo libro di Gianni Valentino. Il titolo promette un viaggio alla scoperta del mistero che avvolge LIBERATO. Promessa in parte mantenuta. Uno straordinario e originale mosaico di sospetti, rivelazioni, incontri, racconti. 

L’Auditorium Novecento che in quel fantastico centro storico di Napoli ha accolto l’esordio di “Io non sono LIBERATO”, era affollato ed emozionato, con una musica che già da prima delle 18 (orario indicato sull’invito), ha fatto entrare gli ospiti nel mood del pomeriggio, fatto di autori, artisti, buon cibo (giocato tra la pizza fritta e a portofoglio di Ciro Oliva Concettina ai Tre Santi e i taralli di Marco Infante, che ha preparato anche i dolcetti nei barattolini) e l’aperitivo di Peppe Spritz.

Una piacevole e coinvolgente conversazione con Francesco Raiola, il professore Ugo Cesari, Ivan Granatino e Antonio Irace, per Radio Kiss Kiss che ha prodotto l’evento, organizzato nei dettagli dall’autore Gianni, che, da buon napoletano doc, ha coccolato tutti i sensi! 

Il libro

LIBERATO – chiunque sia – fa canzoni romantiche in lingua na­poletana e le può ballare chiunque: da Sud a Nord, da Napoli all’oceano. L’autore di questo libro lo ha conosciuto attraver­so YouTube, come tutti. Poi al telefono, via e-mail, via Skype. «Però è successo», racconta il giornalista de «la Repubblica» Gianni Valentino, «che un pomeriggio, quando avevamo il nostro pri­mo appuntamento, lui non si è più presentato. Un po’ l’ho rincorso, un po’ ho aspettato che tornasse da me. Cercando di immaginare le sue sembianze, la sua voce, la sua faccia. Sono andato in ospedale, per rintracciarlo. Fino a Barcellona, per capire quali intenzioni avesse. Ma è tutto così invisibile. Incappucciato com’è, tra i laser. Così ho scelto di raccontare tutto quello che so di lui e tutto quello che gli altri – lenta­mente, generosamente – mi hanno voluto sussurrare della sua storia. Backstage, conversazioni al cellulare, concerti, retroscena, festival, so­spetti plagi e cambi di identità». Il libro è una giostra, dal golfo di Partenope al globo, tra i gommoni di via Caracciolo, i videoclip, le installazioni, i ritornelli-serenata, il mare splendente e le piazze notturne dei decumani coi fumogeni e i pitbull. Partecipano con micro-macro interviste Clementino, Raiz, Fabri Fibra, Nino D’Angelo, Populous, Ivan Granatino, Gemitaiz, Livio Cori, Bawrut, Planet Funk e, soprattutto, Enzo Chiummariello e il prof. Ugo Cesari. Perché questa è veramente una storia che accomuna tutti. Tanto quelli che amano quanto quelli che non sopportano più LIBERATO.

Io non sono LIBERATO
Arcana Edizioni
286 pp
17.50 euro

Giornalista, press agent, media pr e, per una volta, scrittrice. Autrice di Gloss (Rogiosi Editore), giallo glam diventato poi una graphic novel disegnata da Rosa e Carlotta Crepax. Ama il profumo dei libri, la musica, l'arte, la scoperta e la conoscenza, che considera sensuale e affascinante.