giovedì, 02 Lug, 2020 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

“Joie de vivre”, in mostra i gioielli di Lucia Gangheri

0

Non sono solo preziosi bijoux, ma seducenti piccole costruzioni contemporanee. I gioielli di Lucia Gangheri, saranno in mostra in una personale, Joie de vivre, a cura di Loredana Troise che inaugura il 14 dicembre alle 18:30, all’ AM Studio Art Gallery, lo spazio espositivo vomerese di via Massimo Stanzione 10, diretto da Antonio Minervini. Joie de vivre rimarrà in esposizione per tutto il periodo natalizio. Consta di circa 40 pezzi tra collier, anelli, bracciali e orecchini, realizzati in differenti materiali: oro, argento o metallo, vetro, plexiglass. Sulla scena da circa un trentennio, lavorando sull’integrazione dei linguaggi, la Gangheri  spazia dalla pittura alla fotografia, dalla video-arte, alla scultura e musica, attraverso una grammatica visionaria e intimista. Dal 1989, si dedica anche alla progettazione e produzione di gioielli a tiratura limitata, spesso al centro di eventi personali o organizzati in collettive assieme ad artisti del calibro di Renato Barisani, e stilisti come Sabina Albano. Per la mostra Joie de vivre, accanto ai collier, anche i raffinati disegni dei loro progetti acquerellati su tela, per un assemblage che crea rapporti di partecipazione tra i singoli lavori e lo spazio espositivo.

joie de vivre

Figurazione e astrazione; superficie e supporto; uso di colori e materiali di differente provenienza; studio di un’estetica aggraziata e metaforica: “i gioielli della Gangheri – come afferma la curatrice Loredana Troise – sono rappresentazioni audaci, glamour, porte-bonheur, che celano una profonda consapevolezza linguistica e una progettualità filologica orientata e colta, utile a raccontare un processo intellettuale sempre più aperto alla ricerca, allo scavo, alla narrazione per immagini, all’approfondimento e alla rilettura organica alla vision  dell’artista”. Il cesello è una delle pratiche che negli ultimi decenni hanno costituito, per la Gangheri una via per assottigliare quanto più possibile la distanza tra la dimensione estetica e quella quotidiana ed esistenziale. Lungi dal costituire un esercizio propedeutico alla ‘vera’ arte, questi preziosi manufatti vanno visti parallelamente a tutta la sua attività, in ideale corrispondenza dialettica. I lavori scelti per organizzare l’impaginazione di questa mostra “amano la sinfonia del tempo che trascorre e – come conclude la curatrice –   chiedono non solo di contemplarli, ma di conquistarli, e in tal modo,  proseguirne l’armonia insieme”.

 

Info:

Lucia Gangheri Joie de vivre –  a cura di Loredana Troise

AM Studio Art Gallery Via Massimo Stanzione 10 – Napoli – dal 14 dicembre al 4 gennaio 2019

Orari e giorni: dal lunedì al venerdì, ore 16-20; il sabato ore 10-13

Info e contatti: Antonio Minervini  minervini@studioaml.it – 392 0860931
Alessandro Minervini  a.minervini.work@gmail.com – 393 4714198

Biografia

Lucia Gangheri, diplomata all’Accademia di Belle Arti di Napoli, lavora sull’integrazione dei linguaggi creativi, spaziando in tutti i campi della cultura visiva. Al centro della sua ricerca vi è il rapporto tra uomo e natura e poi tra natura e tecnologia. Il risultato è un vocabolario eclettico e diversificato di espressioni che assumono toni intimisti nelle tele, vigore negli scatti fotografici, gusto raffinato nella cesellatura dei metalli. Dal 1989, produce gioielli a tiratura limitata che ha presentato in numerose personali e collettive. A Napoli ha esposto in prestigiosi luoghi d’arte: l’Istituto di Cultura Francese Grenoble, il Museo Archeologico Nazionale, il Museo PAN, la Biblioteca del Museo Hermann Nitsch. Ha realizzato percorsi espositivi anche a Torino, Milano, Venezia, Firenze, Roma e New York. Hanno scritto di lei, tra gli altri, Enrico Baj, Gillo Dorfles, Vincenzo Trione, Giorgio Bonomi, Loredana Troise.