sabato, 06 Giu, 2020 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

La Biblioteca dei Ragazzi: gli studenti del Cartesio alle prese con i libri e il loro valore sociale e culturale

0

Il giorno 27 maggio, presso il Liceo Scientifico Renato Cartesio sede di Qualiano, si è tenuta una manifestazione che ha riguardato il percorso dell’Alternanza Scuola-Lavoro che ha messo in risalto il progetto ”Qu4rta Biblioteca” realizzato dai ragazzi di 4°B che hanno dato vita ad una vera e propria biblioteca nella propria scuola a disposizione anche per i futuri studenti.

ragazze del cartesio

La manifestazione ha visto protagonisti non solo i ragazzi autori del progetto ma anche la presenza di figure rilevanti come l’assessore della cultura del comune di Qualiano Valentina Biancaccio, la scrittrice Corradino e alcuni rappresentanti della casa editrice Rogiosi e anche la vice-preside della scuola Bartolomucci.

partecipanti all'evento

Quest’ultima ha dichiarato: “Il percorso Scuola-Lavoro ha portato i ragazzi ad un processo educativo, interessante per la loro formazione, impegnati così anche in altri fronti che rappresentano un’interessante esperienza non solo verso la scelta universitaria ma anche per una futura scelta lavorativa”.

relatori

L’iniziativa, promossa anche dal Comune di Qualiano, ha potuto testare le capacità dei ragazzi del paese, coinvolti in un non facile contesto come il territorio di Qualiano che non offre tante aspettative in campo lavorativo alle giovani generazioni.

scaffali della biblioteca

La lettura di un libro è uno dei primi passi ad uno scambio di idee tra la gente, e rappresenta una fonte di ispirazione che rende la nostra mente più libera e concentrata, quasi come mettersi in viaggio e non conoscere la meta.

la biblioteca

Per qualcuno leggere significa istruzione, per qualcun altro emozione, ma indipendentemente siamo tutti coinvolti da quell’inchiostro che segna e travolge di cultura e intrattenimento quelle semplici pagine bianche. Un libro può raccontare una storia, un’avventura o un mito e sta a noi leggere ed insegnare agli altri quello che abbiamo imparato e perché no, un giorno potremmo scriverle noi quelle pagine; le pagine della nostra Vita.

Ecco il video dell’evento: