mercoledì, 21 Ott, 2020 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

“La cucina contadina”: pranzo domenicale

0

Chi lo dice che la parola “vegan” implichi piatti insapori e monotoni? Nel passato molti piatti poveri, contadini, erano piatti vegan: la “cucina povera”, quella del popolo, dei contadini, delle classi più umili, ha una tradizione antica; essa è espressione dell’arte culinaria che si mescola con un’altra arte, ben conosciuta, quella di arrangiarsi.

piatto vegano

Comprende ricette preparate con ingredienti semplici e genuini, secondo la tradizione locale,utilizzando ciò che è disponibile in casa. Tutti i piatti poveri derivano dalla tradizione contadina e nascono per sopperire alla scarsità di carne, soprattutto durante la guerra.

giardino zen 81

L’associazione Zen81, in linea con le finalità che si propone di crescita personale dell’individuo attraverso percorsi meditativi e pratiche olistiche, ha organizzato un pranzo domenicale che si terrà il 29 gennaio, in un luogo magico sapientemente attrezzato, immerso nel silenzio del verde e della natura, a pochi minuti dalla vita caotica della città.

interno centro zen 81

I promotori dell’iniziativa hanno pensato di attingere alla genuina  tradizione contadina per creare un menù alla riscoperta del gusto e della semplicità. La preparazione di piatti tipici del Sannio, del Cilento e dell’Irpinia sarà orchestrata da un cuoco napoletano DOC, appassionato del suo lavoro, fedele ai sapori classici nonché…vegano!

piatto vegano

Il pranzo si terrà a Via Antonio Vivaldi 38, Pianura (NA), una location che si presta e si adatta in maniera del tutto naturale all’evento, con 5000 mq di giardino, diviso tra orti e prato, dove poter lasciar giocare i più piccoli o sguinzagliare i nostri amici a quattro zampe.

cicci di santa lucia

Come antipasto, il menù comprende la pizza chiena con erbe selvatiche (ortica, tarassaco e rapesta), mentre tra i primi piatti elencati troviamo i cicci di Santa Lucia (una zuppa di legumi e papaccelle) e i cecatelli con pomodoro del piennolo e noci.

delizia al limone

Seguiranno la scarola ‘mbuttunata con contorno di purea di patate e, dulcis in fundo, la delizia al limone. Il tutto accompagnato da pane, acqua e un calice di vino inclusi nel prezzo fisso di 25€ a persona.