martedì, 24 Nov, 2020 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

La mia valigia di Emilio Carrino in radio e in digitale

0

“Mentre la nebbia lenta lascia il suo posto al sole le mie suole stanche ancora viaggeranno. Ho tirato fuori i sogni dal cassetto e disilluso spero in un mondo che sia davvero per me” è così che Emilio Carrino nella prima strofa di La mia valigia inizia il viaggio alla scoperta di sé stesso confidando in un mondo che sia all’altezza dei suoi sogni.

La mia valigia è disponibile sulle piattaforme streaming e in digital download. Questo singolo farà parte del nuovo album di prossima uscita. Un concept album che racconta la vita attraverso la metafora della valigia, un bagaglio che contiene esperienze ed emozioni.

La mia valigia è una canzone molto personale e importante, descrive esattamente il mio modo di vivere la vita, con positività e soprattutto con consapevolezza –racconta Carrino –.  Il brano descrive l’eterna lotta fra cuore e ragione, la ricerca della felicità, l’importanza dei ricordi e la riscoperta di sé stessi”.

Online il videoclip di “LA MIA VALIGIA”: www.youtube.com/watch?v=O0Ii23lUAo8 con la regia di Claudio D’Avascio.

Emilio indossa la sua giacca rossa e va incontro alla vita. Un sentiero da percorrere e una valigia che si riempie ad ogni passo con nuovi oggetti: una sveglia, un ombrello, un foulard. Raccoglie pezzi di ricordi su binari abbandonati e tra gli alberi trova un palloncino a forma di cuore a cui affida i suoi sogni prima di lasciarlo volare verso il cielo.  

Emilio Carrino

Emilio Carrino nasce nel 1992 a Napoli. Inizia ad appassionarsi di musica fin da bambino e a 20 anni intraprende la sua avventura musicale entrando a far parte del Coro Giovanile del Teatro San Carlo e del Napoli City Choir, giovani voci dirette dal Maestro Carlo Morelli, con cui si è esibito sul territorio regionale e nazionale in più di 400 concerti e, più di recente, con lo spettacolo “That’s Napoli Live Show”. Nel 2013 vince il premio della critica “Volto nuovo” durante la finale del Festival di Castrocaro in onda su Rai 1, alla quale partecipa con il suo primo inedito, “Lo sterile ricordo di noi due”, scritto insieme ad Antonio Funaro. Nello stesso anno, apre i concerti di Alexia ed Alan Sorrenti. Nel 2014 arriva in finale al San Jorio Festival ad Asti, al Giovani Suoni a Napoli, e in semifinale al Botticino Music Festival a Brescia. Partecipa alle Blind Auditions di The Voice of Italy in onda su Rai 2. Nel 2016 firma con il Maestro Morelli le musiche del musical “Change – Napoli Cambia”, sold out al Teatro Politeama di Napoli, a cui partecipa da attore protagonista. Firma il brano “Un mondo a più colori”, con cui si esibisce nell’Auditorium Rai di Napoli durante il concerto del Coro Giovanile del Teatro San Carlo organizzato da “Libera contro le mafie”. Il brano è diventato lo slogan dell’intera manifestazione. Due anni dopo, nel 2018, è uno dei volti del progetto “Santi di Periferia – L’impossibile non esiste” insieme a Piero Pelù, al Maestro Morelli e ad altri giovani artisti napoletani. Nel 2019 intraprende un progetto cantautorale, con il primo singolo “Talking to the moon” pubblicato il 28 novembre con etichetta Saar Records. Nello stesso periodo pubblica anche l’EP “A Merry Emi Xmas” con le sue versioni di alcuni classici brani natalizi. A giugno 2020 è stato presente con “Talking to the moon” nella VIRAL 50 di Spotify Italia, catturando l’attenzione della stampa locale e dei media specializzati.

L’Espresso napoletano è una rivista di arte e cultura che racconta il bello e il buono della Campania. Nella sua versione cartacea, in edicola ogni mese, si ritrova una particolare attenzione alle tradizioni del popolo partenopeo, nel tentativo di contribuire alla loro salvaguardia e valorizzazione. Per chiedere l'abbonamento alla rivista: info@rogiosi.it 0815564086