venerdì, 30 Ott, 2020 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

La rassegna internazionale “Double Sky” alla Certosa di Padula

0

Danilo Rea, Luca Aquino, Manu Katchè, Peppe Servillo, Javier Girotto, Fabrizio Bosso, Giovanni Guidi, Francesco Bearzatti, sono questi straordinari artisti, insieme a tanti altri, i protagonisti di Double Sky, la rassegna di musica diretta da Maria Pia De Vito che dal 1 al 3 ottobre animerà la Certosa di San Lorenzo a Padula. Un evento internazionale, che prevede concerti, masterclass e incontri nell’ambito di un calendario di appuntamenti dal titolo “Padula. La Certosa delle arti”, inserito nella programmazione di Campania by Night 2020.

Organizzato e promosso dalla Scabec per la Regione Campania, “Double Sky” sarà presentato mercoledì 30 settembre in una conferenza stampa all’Accademia di Belle Arti di Napoli, insieme agli altri appuntamenti in programma alla Certosa, realizzati in collaborazione con la direzione regionale del Mibact, la direzione generale del sito, con il Comune di Padula e con la stessa Accademia.

Una prima edizione di Double Sky nel segno dell’incontro tra linguaggi e discipline musicali e artistiche diverse, che è riuscita a riunire alcuni dei nomi più interessanti della scena internazionale, intorno a un progetto che non vuole essere sono legato all’esibizione ma diventare un momento di confronto e di crescita creativa e culturale, come spiega la direttrice De Vito: “I concept portanti della rassegna sono la ricerca e l’incontro. Incontro tra diverse matrici culturali, tra pratiche musicali diverse, tra diverse discipline artistiche, prendendo le mosse dal bacino multiculturale del jazz”.

 Da questa declinazione di stili e dall’incontro di diverse sensibilità nasce la proposta artistica di grande interesse selezionata dalla De Vito.

Giovedì 1 ottobre alle 20,30 Javier Girotto & Aires Tango, longeva formazione di punta in un jazz che declina il tango con l’improvvisazione, con la voce, la penna d’autore e la teatralità di Peppe Servillo.

Sempre giovedì 1 ottobre alle 21,45 l’incontro tra jazz e pop di “Tre per una”, l’omaggio a Mina di Danilo Rea, Massimo Moriconi e Alfredo Golino, storici musicisti e collaboratori dell’icona del pop italiano, con la partecipazione di Massimiliano Pani, figlio di Mina e suo produttore musicale, che ne racconterà aneddoti e vita artistica.

Il 2 ottobre è la volta del progetto “Brotherhood” (ore 21.00), inedito incontro tra Fabrizio Bosso (tromba), Giovanni Guidi (piano) e Francesco Bearzatti (sax tenore), una “all stars” di queste tre punte di diamante del jazz europeo, affiancate da due giovani straordinari talenti come Jacopo Ferrazza e Marco Valeri.

A concludere la rassegna il 3 ottobre ci sarà il concerto esclusivo in Italia di Luca Aquino, esploratore sonoro contemporaneo, in una prima assoluta con il suo quartetto insieme a Manu Katchè, batterista e leader di fama mondiale, dalle infinite collaborazioni tra cui ricordiamo Peter Gabriel e Sting.

Il concerto avrà una ambientazione visiva d’eccezione, grazie alle straordinarie immagini a cura di Mimmo Paladino, che con delle sue opere ha realizzato le copertine di alcuni album di Luca Aquino.

Il festival “Double Sky” ha inoltre l’obiettivo di essere un luogo di ispirazione e crescita esperienziale per giovani artisti della musica e non solo.

Prima dei concerti, nel giorno inaugurale, ci sarà l’opening dell’installazione dell’opera “Doble Cel” dell’artista Marisa Albanese, una riflessione intima sulla condizione del migrante, dello straniero, dei confini visibili e invisibili, e la masterclass interattiva Suoni e Colori, tenuta dal musicista Michele Rabbia, mago del suono e del gesto, della percussione e dell’elaborazione elettronica, con Maria Pia De Vito.  

Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito su prenotazione obbligatoria su https://www.campaniabynight.it/padula/. Info al Numero Verde 800.629638.

 
Tutti gli eventi si svolgeranno nel pieno rispetto delle normative anti-Covid19 con obbligo di indossare la mascherina. 

In copertina la Certosa di Padula. Immagine concessa da Scabec.

L’Espresso napoletano è una rivista di arte e cultura che racconta il bello e il buono della Campania. Nella sua versione cartacea, in edicola ogni mese, si ritrova una particolare attenzione alle tradizioni del popolo partenopeo, nel tentativo di contribuire alla loro salvaguardia e valorizzazione. Per chiedere l'abbonamento alla rivista: info@rogiosi.it 0815564086