mercoledì, 12 Ago, 2020 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

La Sagra del Casatiello ritorna a Sant’Arpino

0

Giunge ormai alla ventiduesima edizione la Sagra del Casatiello di Sant’Arpino, località in provincia di Caserta. Il 6, 7 e 8 giugno sarà possibile rivivere la tradizionale e folkloristica festa che circonda la preparazione prima e il consumo poi del Casatiello, rozzo rustico e squisita prelibatezza con cui sin dall’antichità si accoglieva la stagione primaverile (in epoca precristiana) e la Pasqua (in epoca cristiana).

Un tradizione, questa, di cui si sono interessati anche grandi nomi della cultura nazionale, come Pier Paolo Pasolini, che ne parla nel suo Decameron. L’evento, organizzato a partire dagli anni Ottanta dalla Pro Loco di Sant’Arpino, si è a poco a poco evoluto nel corso degli anni, fino ad arrivare ad attirare l’attenzione dei mass media nazionali e divenire meta di molti personaggi del mondo dello spettacolo. Marisa Laurito, Giancarlo Giannini, Michele Placido e Luigi De Filippo sono soltanto alcuni dei tanti vip che si sono avvicendati nella degustazione del rustico santarpinese.

Michele Placido

Fino ad arrivare agli anni più recenti, in cui è stato realizzato un Casatiello da Guinness dei primati, che ha visto l’impiego di circa 400 uova, raggiungendo un diametro di oltre tre metri e un peso di circa quattro quintali.

Questo il programma per la prossima edizione, messo a punto come sempre dal Presidente della Pro Loco Aldo Pezzella: si parte venerdì 6 con l’inaugurazione, dopo l’apertura degli stand gastronomici, di varie mostre d’arte, cui seguiranno danze e spettacoli fino allo show di Mariano Bruno (Made in Sud); sabato 7 sarà invece dedicato agli animali e all’artigianato, con a seguire spettacoli di cabaret ed esibizione di talenti locali; si conclude domenica 8 con la grande festa dei balli e delle canzoni della tradizione campana e popolare. E’ prevista anche la partecipazione dell’attrice Marcella Carrano.