Le emozioni di Napoli Città Libro (dagli occhi di un tecnico video)

Fare il tecnico video significa, nove volte su dieci, annoiarsi molto. Sì, perché tutto ciò che si fa è accendere un proiettore, controllare che i livelli di audio siano accettabili e poi guardare la proiezione insieme al pubblico sperando che sia vagamente interessante. A Napoli Città Libro, invece, l’emozione che prevale è la curiosità: quattro sale, tutte attrezzate per proiezioni e videoconferenze che si terranno in orari concomitanti per tutta la giornata.

the jackal napolicittàlibro

Fare il tecnico video a Napoli Città Libro significa iniziare quattro libri ogni ora senza poterne finire nessuno, restando affascinato dai prologhi e con la speranza di poterli recuperare più avanti, magari proprio in video. Si vive il piacere professionale di aiutare artisti e autori affermati a cominciare le proprie conferenze, siano esse letture del libro che presentano o performance musicali, poi si fugge per andare ad aiutare qualcun altro, con ancora in testa il piacere e la curiosità scaturiti dalle prime parole del relatore.

napolicittòlibro franco de luca

Se è così che si sente il tecnico video, posso solo immaginare l’emozione dei visitatori.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram

La nostra rivista
La nostra
rivista
L’Espresso Napoletano diffonde quella Napoli ricca di storia, cultura, misteri, gioia e tradizione che rendono la città speciale e unico al mondo!

SCELTI PER TE