venerdì, 25 Set, 2020 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

Libera in goal, campeggio resistente per Antonio Landieri

0

È in corso in questi giorni (dal 6 al 10) la sesta edizioni di Libera in Goal, torneo di calcio dedicato alla memoria di Antonio Landieri, vittima innocente di camorra, ucciso il 6 novembre del 2004 in un agguato avvenuto durante la Faida di Scampia.

Una splendida iniziativa voluta e promossa dall’Associazione Vodisca, da Rime, realtà triestina e dalla Scuola Calcio Arci Scampia, con il sostegno di Libera Campania e il contributo di Fondazione Polis.

Il torneo si svolge presso il Centro Sportivo Arci Scampia.

Giorni da dedicare alla memoria, alla dovuta commemorazione ma anche alla sensibilizzazione ed al coinvolgimento dei ragazzi più giovani.

Più di cento ragazzi provenienti da tutta l’Italia saranno ospitati dal quartiere, dormendo in tenda nel cuore di Scampia: “dove una volta c’erano le vedette della camorra, oggi si ricordano le vittime innocenti”.

Attraverso il linguaggio universale dello sport, grazie allo spirito di squadra ed all’ aggregazione che il calcio riesce a creare questi cinque giorni si preannunciano ricchi di magia, sorrisi e positività, tutto quello che serve al quartiere per riscattarsi, rinnovarsi e raccontarsi a tutti diversamente.

Libera in Goal sarà anche occasione per incontri e dibattiti.

I ragazzi arriveranno la sera del 6 settembre a Scampia, assaggeranno i cibi realizzati dalla prima cucina italo-rom d’Italia Chikù che ha sede a Scampia, a seguire concerto del chitarrista Fabrizio Fedele. Al calcio d’inizio del 7 settembre saranno presenti l’On. Michela Rostan, della commissione parlamentare periferie, il Presidente dell’VIII Municipalità Apostolos Paipais, diversi consiglieri municipali, Fabio Giuliani referente di Libera Campania e Bruno Vallefuoco del coordinamento dei familiari delle vittime di camorra. Nel pomeriggio la famiglia Landieri, ospiterà i ragazzi al teatro Regina Mundi, per raccontare la storia di Antonio e i suoi familiari. In serata proiezione di uno dei film di Vincenzo Pirozzi, regista e operatore culturale del rione Sanità. Sabato dopo le consuete partite del mattino i 100 giovani saranno protagonisti al progetto Pangea, aiuole adottate dalle associazioni del territorio. A seguire passeggiata fotografica con Giuseppe Di Vaio, fotografo di fama internazionale che porterà i ragazzi alla scoperta della Scampia che nessuno conosce. A chiusura della giornata inaugurazione della Piazza di Spaccio di Libri, la prima libreria di Scampia e Melito, un pezzo della Scugnizzeria nuova sede dell’Associazione Vodisca.

Domenica conclusione dei lavori con la finale e la premiazione alla presenza del patron dell’Arci Scampia Antonio Piccolo.